December 14, 2019

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Brindisi Centro, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale su Viale Aldo Moro, hanno proceduto al fermo e al controllo dell’autovettura Renault Modus con alla guida il 60enne Sergio Pirozzolo, imprenditore edile.

L’uomo, al momento del controllo, è apparso da subito alquanto nervoso e insofferente, elementi che hanno portato alla perquisizione del veicolo.

L’attività di ricerca nella vettura ha permesso di rinvenire sotto il sedile anteriore lato passeggero un “doppio fondo” contenente la somma contante di 46.000,00€, nonché ulteriori 800€ che aveva in tasca nel corso della perquisizione personale. In relazione al possesso di una somma così cospicua, l’arrestato ha fornito versioni contrastanti, tra le quali quella che quel denaro rappresenta tutti i suoi risparmi.

Nella considerazione che l’ingente somma potesse essere riconducibile ad attività illecite, nello specifico correlate al traffico di sostanze stupefacenti, è stata espletata perquisizione nella sua abitazione per la ricerca della sostanza.

Nel corso dello svolgimento dell’atto espletato sia all’interno dell’appartamento collocato al secondo piano di uno stabile condominiale, sia in due box auto attestati nel piano sotterraneo, nonché in un locale deposito ricavato nel sottoscala, sono stati rinvenuti 5 bilancini digitali di precisione, uno dei quali intriso di droga che è risultata essere cocaina, nonché vario materiale per il confezionamento delle dosi.

Il denaro e quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Il Pirozzolo tratto in arresto per detenzione al fine di spaccio di stupefacente, espletate le formalità di rito è stato associato nel carcere di Brindisi.

No Comments