May 31, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

MENS SANA CIAURRI MESGNE – MURGIA SANTERAMO = 72 – 57

MENS SANA CIAURRI MESAGNE: Ciccarese 4, Longo 20, Scalera 1, Mlakar 7, Cuomo, Falcone, Prisciano 9, Masi 12, Zachow 11, Cobianchi 8. Allenatore: Luigi santini.

MURGIA SANTERAMO: Cardinale 4, Porfido, Sergio 7, Difonzo 2, De Santis, Stano 28, Girardi M. 2, Cannone 3, Petruzzelli 1, Girardi L. 10. Allenatore: G. Ditoma

Parziali: 27-14 17-15 14-12 14-16

Arbitri: Desposati e Squeo.

 

Inizia bene la Mens Sana Ciaurri Mesagne la fase di promozione in serie C. Nella prima giornata di andata, i mensanini battono agevolmente la Murgia Santeramo. I padroni di casa si presentano senza il nuovo tesserato Potì, ancora alle prese con problemi di tesseramento, e coach Santini manda in campo Longo, Masi, Cobianchi, l’uruguagio Zachow e lo sloveno Mlakar. Coach Ditoma per il Santeramo schiera Cardinale, Desantis, Stano, Sergio e Girardi L. Due triple di Longo e Masi aprono la contesa e la Mens Sana prende in mano l’incontro. Tra gli ospiti inizia la partita nella partita Stano che diventa l’unico terminale offensivo dei santeramani. Finalmente Masi e compagni attaccano con pazienza e con buone percentuali di realizzazioni aumentando lo scarto tra le due formazioni. Sergio riduce lo parzialmente la differenza e il primo quarto si chiude con il Mesagne in vantaggio 27-14. Nel secondo periodo la partica continua con il vantaggio dei padroni di casa. Le triple di Longo e Prisciano, buona la sua prova con 3/3 da tre punti, battono facilmente la difesa a zona degli ospiti. Il Santeramo prova a resistere con Girardi L. e il solito Stano, imprendibile per la difesa biancoverde, sicuramente il migliore in campo. Al riposo lungo la Mens Sana Mesagne conduce 44-29. Al rientro in campo continuano a condurre i padroni di casa. Stano e Girardi L. creano qualche problema ai mensanini che perdono la giusta concentrazione. Un parziale di 5-10 rilancia la formazione murgiana, ma un time out di Santini rimette ordine in campo. La tripla di un positivo Masi fa ripartire la marcia biancoverde e con un perentorio 9-2 si chiude il terzo periodo sul 58-41. Nell’ultimo quarto di gioco l’inezia della partita non cambia. Coach Santini ruota tutti i disponibili, tranne Cuomo infortunato, lasciando spazio all’esordio di Francesco Falcone, classe 2002, anche lui frutto del settore giovanile mensanino. Un calendario infelice vedrà la Mens Sana Mesagne impegnata in tre trasferte consecutive nelle prossime gare. Il prossimo turno vedrà Scalera e compagni impegnati nella difficile trasferta di Barletta, sabato ore 18:30 presso il Palamarchiselli.

No Comments