May 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il sindacato UGL esprime da tempo forti preoccupazioni per il futuro dello stabilimento “Leonardo” di Brindisi.
Il passaggio dalla produzione alla prototipizzazione non è stato indolore, visto che il sito di Brindisi ne è uscito impoverito ed ha perso il suo ruolo strategico nel complesso scacchiere della produzione aeronautica del gruppo.
Il rischio reale è che, con il tempo, lo stesso stabilimento possa divenire ancor più marginale, con pesanti ripercussioni occupazionali e di tenuta dell’indotto. Ecco perché è necessaria una immediata presa di coscienza che vada oltre le normali manifestazioni di protesta. Occorre avviare una interlocuzione con i vertici aziendali, interessando il Governo nazionale e quello regionale.
Da qui la decisione di chiedere il coinvolgimento diretto del parlamentare brindisino Mauro D’Attis. L’incontro si è svolto a Brindisi nella sede dell’Ugl, alla presenza del segretario provinciale Damiano Flores, di componenti del direttivo e di delegati aziendali.
All’autorevole esponente di Forza Italia è stato rappresentato un quadro dettagliato della situazione, sottolineando i giustificati timori per il futuro e ipotizzando possibili interventi finalizzati a riportare a Brindisi linee di produzione, anche sulla scorta della comprovata esperienza della forza-lavoro del nostro stabilimento.
L’on. D’Attis ha confermato la precisa volontà di intervenire a tutela del sito produttivo di Brindisi, coinvolgendo la rappresentanza parlamentare e regionale di Forza Italia.
Damiano Flores ha ringraziato il parlamentare brindisino, con il quale sono stati ipotizzati ulteriori proficui momenti di confronto.

No Comments