December 10, 2019

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 32enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, l’uomo, nel corso della notte, è stato controllato nei pressi di un esercizio in corso Leonardo Leo e trovato in possesso di 9 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 4 grammi.

 

Lo stratagemma inventato dal reo, era di particolare ingegno. All’interno di uno degli oggetti più frequentemente utilizzati da chiunque abbia una patente, ovvero una chiave di accensione di un’auto, aveva abilmente occultato il carico illegale. Nello specifico si era avvalso del “guscio” della chiave di accensione di un’Audi, opportunamente modificato.

 

L’ingegno avuto, tuttavia, non è passato inosservato allo sguardo severo e attento dei Carabinieri, che sono riusciti a disvelarlo e a ricollegarlo peraltro alla somma di 165 €, in banconote di vario taglio, ritenuta provento di attività illecita e rinvenuta addosso al 32enne. Lo stupefacente, la chiave e il denaro sono stati sottoposti a sequestro.

 

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, conclusione formalità di rito, il 32enne è stato rimesso in libertà.

No Comments