January 19, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Potere al Popolo Puglia aderisce al sit-in contro l’hub del gas che si svolgerà domenica 20 gennaio alle 10:00 in contrada Matagiola, a Brindisi, ed invita tutte le cittadine e tutti i cittadini pugliesi a partecipare.

 

Siamo assolutamente contrari a tutte le opere inutili ed imposte tra cui i tre gasdotti TAP, EAGLE e Poseidon che approderanno sulla costa adriatica da Otranto a Lendinuso ricongiungendosi alla rete SNAM attraverso il Centro di Interconnessione di Contrada Matagiola a Brindisi.

 

La SNAM sta per avviare i lavori per il collegamento del TAP alla rete nazionale nonostante manchino ancora alcune prescrizioni alla Valutazione di Impatto Ambientale.

 

Per questo la “Casa del Popolo di Brindisi” (di cui Potere al Popolo Brindisi fa parte), ha sottoscritto insieme ad altre realtà brindisine, una diffida a SNAM contro l’inizio dei lavori e promuove il sit-in di domenica 20 gennaio.

 

Questa è un’opera dannosa non solo per il suo impatto ambientale e per il suo effetto assolutamente negativo sull’economia delle zone interessate ma anche perché rappresenta l’ennesimo investimento su fonti fossili e su una produzione energetica centralizzata, controllata e gestita da pochi.

 

Bisogna al più presto invertire questa logica affinché si punti sul risparmio energetico attraverso l’uso di fonti rinnovabili diffuse (quelle vere, non quelle che consumano territorio e risorse con mega impianti).
Lo stesso motivo per cui ci siamo opposti fermamente anche alla fusione termonucleare.

 

È sempre più impellente un cambiamento di paradigma non solo a Brindisi, ma in tutta la Puglia (il cementificio Colacem di Galatina, l’Ilva e il petrolchimico di Taranto, il petrolchimico di Manfredonia sono solo gli esempi più noti) che paga ormai da decenni un’idea di sviluppo che accentra il controllo e le ricchezze ed ha ricadute distruttive e mortali su tutto il territorio.

 

Opporsi a questa opera significa opporsi ad un modello economico che sta portando l’umanità all’autodistruzione.
Quella contro le grandi opere inutili ed imposte non è solo una lotta ambientalista, è una lotta per la democrazia, affinché lo Stato non faccia gli interessi di pochi a scapito di molti, affinché chi vive i territori possa far sentire la propria voce e possa partecipare realmente ai processi decisionali.

 

Per noi di Potere al Popolo la manifestazione di domenica prossima avrà anche un significato particolare, sarà la prima manifestazione dopo la scomparsa della nostra cara compagna ed attivista NO TAP Silvia Piccinonno, Coordinatrice Nazionale di Potere al Popolo, ed è con la lotta che intendiamo ricordarla.

 

 

Potere al Popolo Puglia

No Comments