July 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Abbiamo più volte manifestato dubbi sulla possibilità concreta che si realizzino le entrate previste nel bilancio predisposto dalla Amministrazione Rossi.

In particolare le nostre perplessità hanno riguardato le previsioni di entrata per la vendita di immobili di proprietà comunale e, nello specifico, per l’edificio che un tempo ospitava gli Uffici finanziari per il quale, a nostro giudizio, andrebbe dapprima formulata una ipotesi di riutilizzo capace di attrarre l’attenzione dei privati e, a un tempo, riqualificare questa porzione importante del centro storico.

Abbiamo sempre sostenuto che vi sono altre possibilità per valorizzare al meglio gli immobili rientranti nel patrimonio della Civica Amministrazione.

In questa logica nella giornata di ieri abbiamo segnalato al Sindaco Rossi l’avvenuta firma da parte del Ministro Di Maio dello schema di decreto ministeriale di incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il Decreto ha la finalità di incentivare la produzione di energia con l’utilizzo di fonti rinnovabili, in linea con gli obiettivi della Unione Europea di ridurre progressivamente la dipendenza dalle fonti fossili.

In particolare accedono agli incentivi gli impianti fotovoltaici di nuova realizzazione di potenza inferiore ad 1 megawatt.

Priorità nell’accesso agli incentivi viene data agli impianti realizzati su scuole, edifici pubblici e discariche chiuse e ripristinate.

Abbiamo quindi suggerito al Sindaco Rossi di censire tutti gli immobili comunali in cui sia possibile realizzare impianti fotovoltaici, inclusa la discarica bonificata di Contrada Conella, e di promuovere un bando per la concessione in diritto di superficie dei lastrici solari utilizzabili a fronte della corresponsione di un canone annuo e della cessione gratuita di parte della energia prodotta per soddisfare le esigenze energetiche degli stessi edifici.

In tal modo si produrrebbero due importanti benefici per il bilancio comunale: aumentare in modo certo le entrate correnti e ridurre la spesa per i consumi elettrici.

In quest’ottica abbiamo dato la disponibilità ad un incontro di approfondimento anche con l’ausilio, reso in forma del tutto gratuita, degli esperti del PRI in materia.

Ci sembra questo il modo incorretto di assolvere il mandato conferitoci dagli elettori pur dal nostro ruolo di opposizione.

Riteniamo, infatti, che sia un dovere morale di tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale quello di fornire ogni utile suggerimento atto a riportare in equilibrio il bilancio comunale al fine di evitare tagli drastici ai servizi erogati ai cittadini.

Il Capogruppo PRI
(Gabriele ANTONINO)

No Comments