November 11, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Sequestro di persona, violenza sessuale, violenza privata, violazione di domicilio e stalking. Queste le accuse contestate ad un 52enne di Ostuni, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dagli agenti del Commissariato di Ostuni.

Il provvedimento restrittivo è stato firmato dal Giudice per le Indagini Preliminari in perfetto accordo con le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi e condotte da personale del Commissariato di P.S. della Città Bianca.

Nel corso degli accertamenti scaturiti dalla denuncia da parte della vittima è emerso che, in più occasioni, l’uomo si era introdotto in casa della ex fidanzata con la forza e le aveva inoltrato un numero incalcolabile di messaggi, alcuni dei quali pesantemente minacciosi.
Alla fine di agosto del corrente anno, dopo averla bloccata in strada, la sequestrava e abusava della donna.

La malcapitata riusciva a liberarsi e a guadagnare la fuga raccontando il tutto agli inquirenti.
Ancora una volta, l’intervento della Polizia di Stato, consente di porre l’attenzione sulla necessità di rivolgersi alle Istituzioni per assicurare alla giustizia gli autori di questi come di altri gravi episodi di violenza di genere.

No Comments