June 20, 2019

Print Friendly, PDF & Email

FP CGIL, FIT CISL, UIL TRASPORTI e FIADEL, nel manifestare la propria soddisfazione per il grande risultato raggiunto ieri in Prefettura a Brindisi, riguardo i 14 lavoratori sospesi dalla società Ecotecnica Srl che rientrano al lavoro in attesa degli ulteriori accertamenti richiesti dalla società.
L’Azienda ha accolto le nostre proposte e quelle delle Istituzioni, e rimaniamo in attesa che arrivi la Circolare esplicativa del Governo per chiarire definitivamente questa non condivisa interpretazione e applicazione della norma.
L’incontro di ieri avvenuto a riscontro della nostra richiesta al Prefetto di Brindisi il 27 di Maggio e dello stato di agitazione proclamato successivamente ha messo in evidenza che, la dignità di chi lavora è sacra, come è giusto che chi ha sbagliato negli anni non paghi a vita, la Costituzione Italiana è chiara e va rispettata.
Ancora una volta Brindisi le Parti Sociali e le Istituzioni tutte hanno dimostrato capacità per affrontare e risolvere le problematiche di natura sociale – lavorativa.
Alcuni mesi fa queste OO.SS. insieme a Confindustria Brindisi con l’appoggio dell’Amministrazione Comunale abbiamo sottoscritto l’Accordo Quadro Territoriale per la deroga dei contratti a tempo determinato, ieri un altro accordo, il congelamento di tutte le procedure e il rientro immediato al lavoro per il personale interessato.
Bisogna dare atto al grande attivismo dei lavoratori, del Prefetto di Brindisi Dott. Umberto Guidato e dal Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi che nel rispetto delle leggi con grande determinazione hanno ridato a tutti fiducia nelle Istituzioni.
Adesso sarà nostro dovere far rientrare al lavoro tutti gli altri lavoratori licenziati della Monteco srl e dalla Gial – Plast Srl ingiustamente colpiti da questo assurdo provvedimento, le nostre OO.SS. a tutti i livelli sono interessate per una soluzione definitiva e, si attiveranno tutti i tavoli necessari per difendere la dignità di chi lavora onestamente.

No Comments