August 5, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si apre attorno ad un tavolo (e si mangia davvero), domani, martedì 15 gennaio la stagione al Teatro Comunale di Ceglie Messapica. Domani 15 e mercoledì 16 con “Teatro da mangiare?” E poi il 17 e il 18 con “Attorno a un tavolo”, il Teatro Delle Ariette (Paola Berselli, Stefano Pasquini, Maurizio Ferraresi) daranno vita ad un doppio spettacolo in fuori abbonamento. Alle 21.00

 

15 e 16 gennaio 2019 / fuori abbonamento

Teatro Delle Ariette

TEATRO DA MANGIARE?

con Paola Berselli, Maurizio Ferraresi e Stefano Pasquini

di PAOLA BERSELLI e STEFANO PASQUINI

Si mangia davvero, si mangiano le cose che facciamo dal 1989, da quando è cominciata la nostra vita di contadini. Seduti attorno a un tavolo, preparando e consumando un vero pasto, raccontiamo la nostra singolare esperienza di contadini-attori. Attorno al grande tavolo dove ci ritroviamo, attori e spettatori, a condividere il tempo di un pranzo o di una cena, succede qualcosa che non siamo in grado di spiegare. Si compie un rito così profondamente umano da catapultarci nel cuore del nostro presente, nell’attimo assoluto del “qui e ora”, senza mediazione, nell’evidente e disarmante verità delle nostre vite.

 

17 e 18 gennaio 2019/ fuori abbonamento

Teatro Delle Ariette

ATTORNO A UN TAVOLO

piccoli fallimenti senza importanza

di Paola Berselli e Stefano Pasquini

con Paola Berselli, Maurizio Ferraresi e Stefano Pasquini

regia STEFANO PASQUINI

Uno spazio scenico condiviso: una Cucina. Un grande tavolo al centro. Attorno ci sono tavoli da lavoro, forno, pentole, fornelli, taglieri e mattarelli. Tre attori, servendo acqua e vino, focacce, formaggio, verdure e tagliatelle, raccontano storie di vita, esperienze personali, piccoli fallimenti apparentemente senza importanza, inquietudini che attraversano il nostro presente. Lo fanno con leggerezza, senza drammatizzare, piuttosto con la voglia di giocare. Nella Cucina-Teatro delle Ariette tentano di creare, per il tempo effimero dello spettacolo, una comunità provvisoria, forse ancora possibile.

No Comments