January 25, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Quest’anno, ad impreziosire il ricco calendario di eventi delle festività natalizie curato dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi per conto dell’Amministrazione Comunale di Brindisi, ci sarà anche #BrentionTherapy , installazione luminosa di David Cesaria, a cura di Ilaria Caravaglio.

 

Sabato 8 dicembre 2018, alle ore 19.00, imperdibile appuntamento per grandi e piccini in piazza Sottile De Falco, tra Nuovo Teatro Verdi e Palazzo Granafei Nervegna.

 

La città si veste di luce nuova e di colore con #BrentionTherapy , un’installazione luminosa progettata ad hoc per la città di Brindisi dall’artista David Cesaria, che ha pensato bene di realizzare un’opera che omaggia la città ed il suo importante porto attraverso la figura-simbolo che la rappresenta: il cervo!

 

Il termine “Brention”, infatti, altro non è se non il toponimo messapico ispirato dalla forma del porto cittadino che ricorda, come tutti sanno, la testa di un cervo; ed alla bellezza della scultura e della luce si aggiunge la magia del colore, con i suoi effetti terapeutici per chi osserva…così prende vita #BrentionTherapy !

 

Un’installazione, quella di Cesaria, che vede fondere il design degli origami con la tecnica delle tradizionali luminarie del nostro territorio, e che mira ad essere un veicolo per la promozione territoriale, in particolare con l’ausilio dei social: cittadini e turisti saranno invitati infatti a scattare un selfie con l’originale luminaria (con l’ausilio di apposite indicazioni collocate sul pavimento) e condividerle su Facebook ed Instagram usando l’hashtag #BrentionTherapy .

 

L’augurio per Brindisi è che si possa dare luogo ad una vera e propria “epidemia di luce e colore” e, attraverso le fotografie e la condivisione, lasciarsi contagiare dalla cultura, dalla bellezza dell’arte e dall’ironia dell’artista che sarà, senza dubbio, generatrice di sorrisi!

 

#BrentionTherapy , a cura di Ilaria Caravaglio, si inserisce nel progetto BLA! Brindisi Light Art, e sarà fruibile fino al 6 gennaio 2019

No Comments