December 12, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Si conclude un anno d’oro per lo spettacolo “Zanna Bianca – Della natura selvaggia” della compagnia INTI creata e diretta dal brindisino Luigi D’Elia. Lo spettacolo scritto da Francesco Niccolini e interpretato da Luigi D’Elia andrà in onda, infatti, venerdì 22 novembre, in prima serata, su Radio Rai 3, nell’ambito del prestigioso programma “Tutto esaurito! Il teatro di Radio Rai 3” curato da Laura Palmieri e Antonio Audino. Il passaggio speciale su Radio Rai 3 arriva a coronamento di un anno speciale che ha segnato un successo strepitoso per lo spettacolo ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London: prima l’importante Premio Eolo 2019 come “Miglior spettacolo” (il principale riconoscimento per il teatro ragazzi d’Italia), poi la vittoria al Festival Festebà di Ferrara, quindi la pubblicazione per Cue Press del libro “Della natura selvaggia” dedicato interamente alla ricerca artistica della coppia di autori D’Elia e Niccolini. E tutto questo mentre è appena iniziata la seconda lunga tournée che vedrà lo spettacolo in scena nei principali teatri d’Italia fino ad aprile 2020 con oltre 70 repliche.

La registrazione che andrà in onda venerdì 22 novembre 2019 alle ore 20.30 sui canali di Radio Rai 3 è stata realizzata in un luogo dal significato speciale: si tratta dello studio di registrazione del Centro di Aggregazione Giovanile del Quartiere Paradiso di Brindisi, uno spazio pubblico del Comune di Brindisi che sorge su un terreno confiscato alla mafia e che ospita uno dei boschi di comunità nati dalla ricerca tra arte e natura condotta da oltre dieci anni da Luigi D’Elia. Il suono e la postproduzione sono a cura di Paolo Mongelli. La registrazione a cura di Marco Lovato. Si ringrazia per questo la preziosa Cooperativa Amani di Brindisi.

ZANNA BIANCA-DELLA NATURA SELVAGGIA, è il sesto spettacolo realizzato dai due autori, Niccolini e D’Elia, toscano il primo, pugliese di Brindisi il secondo. Prodotto con la regia degli stessi Niccolini e D’Elia, le scene costruite da Luigi D’Elia, il disegno luci di Paolo Mongelli e la distribuzione e la cura di Francesca Vetrano, lo spettacolo è la storia ancestrale e leggendaria, del lupo Zanna Bianca e del lupo, questo spettacolo, conserva lo sguardo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo, fino all’incontro più profondo e misterioso: un ululato sconosciuto, nella notte. Un racconto senza età che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale alle terre libere del mondo, che arriva dopo dieci anni di racconto della natura di D’Elia e Niccolini, un racconto di ghiaccio e fuoco dedicato a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

No Comments