April 15, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

A seguito del recente inizio della campagna vaccinale anti COVID-19, l’Ambito Territoriale Sociale Br 4, formato dai comuni di Mesagne (capofila), Cellino San Marco, Erchie, Latiano, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo e Torre Santa Susanna, ha ritenuto opportuno inviare una nota di richiesta alla Direzione Generale dell’ASL di Brindisi tramite il presidente, dott. Toni Matarrelli, con la quale si è richiamata l’attenzione sulla necessità di considerare, quali soggetti “estremamente vulnerabili”, anche gli operatori dei Servizi di Cure Domiciliari (ADI e SAD) e del Servizio Integrazione Scolastica ed Educativa Domiciliare (ADE). Tali categorie professionali, infatti, espletano la loro attività lavorativa a favore di utenti di per sé fragili (anziani e disabili), presso il domicilio o all’interno delle scuole. Da qui la richiesta, da parte dell’ATS BR 4, di inserire nella fase due del piano vaccinale, le predette categorie professionali, al fine di ricevere con priorità la somministrazione del vaccino anti-COVID.-19

Dott. Antonio Calabrese
Il consulente Tecnico Istituzionale dell’ATS BR 4

No Comments