September 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“Dopo mesi e mesi di battaglie, tavoli istituzionali, proposte risolutive, interrogazioni e lettere a Ministeri e Regione, incontri e fiumi di inchiostro la tanto agognata cassa integrazione in deroga per i lavoratori della partecipata della provincia di Brindisi la Santa Teresa Spa è finalmente arrivata.” Lo annuncia non senza entusiasmo il consigliere regionale M5S Gianluca Bozzetti vicepresidente della Commissione Lavoro, in seguito alla emanazione del Decreto Legge n.44 del 9 Maggio 2018 che modifica il famoso comma 145 della legge di stabilità dello scorso anno permettendo così la proroga della cassa in deroga per i lavoratori anche per tutto il 2018.

 

“Siamo contenti che finalmente i lavoratori possano prendere una boccata di ossigeno e riacquisire un minimo di serenità personale e familiare. Ovviamente siamo soddisfatti ma occorre precisare che nessuno ha regalato nulla a nessuno dal momento che è stato solo corretto un errore che le stesse istituzioni interessate, Regione in primis, avevano commesso; ci si chiede, inoltre, come mai ci siano voluti quasi 5 mesi per una modifica che poteva essere realizzata immediatamente già da gennaio, senza mettere a rischio la stabilità economica e sociale di centinaia di famiglie”.
“Questa – prosegue Bozzetti – è soprattutto una vittoria dei lavoratori che hanno fatto sentire la loro voce e le loro ragioni in maniera costante. Dal canto nostro siamo lieti di aver potuto fare tutto quanto era in nostro potere per aiutarli ma questo di oggi è solo uno dei tanti tasselli che ancora bisogna incastrare per portare a compimento quel puzzle che rappresenta la completa riattivazione dei servizi erogati dalla Santa Teresa all’intera comunità della provincia di Brindisi. C’è da approvare un piano industriale, togliere polvere da progetti che magicamente erano scomparsi nei cassetti della Regione Puglia, riattivare il centro di recupero della fauna selvatica e molto altro ancora. Continueremo – conclude – come fatto costantemente in questi anni, a lavorare al fianco dei lavoratori affinché riacquistino anche quella fiducia nelle istituzioni che, le vicissitudini di questi anni, hanno certamente incrinato”.

 

 
“Finalmente una buona notizia per tanti lavoratori rimasti da quattro mesi senza alcun sussidio. Un risultato ottenuto anche con il determinante impegno della regione che ha sostenuto la vertenza”. Così il presidente della commissione ambiente del consiglio regionale Mauro Vizzino commenta con soddisfazione il decreto pubblicato oggi sulla gazzetta ufficiale che assicura la cassa integrazione in deroga concessa dalla Regione Puglia per tutto l’anno ai lavoratori della Santa Teresa, la società partecipata della Provincia di Brindisi andata in crisi per la mancanza di finanziamenti.
Nel ricordare il sostegno ai lavoratori con la partecipazione anche agli incontri romani, Vizzino sottolinea ora la necessità di “dare concreta attuazione alle attività che possono essere affidate alla società in house per garantire un futuro a questi lavoratori”. Di qui – conclude Vizzino – “l’ulteriore impegno delle istituzioni e degli enti locali affinchè si sblocchino anche i finanziamenti statali alle province”.

No Comments