March 3, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un altro aggiornamento al prossimo giovedì 28 gennaio della III Commissione del presidente Mauro Vizzino, per completare la ricognizione e le indicazioni operative sulle eventuali proroghe degli incarichi a tempo determinato in scadenza alla fine del mese di gennaio 2021, degli operatori socio sanitari (OSS).

“L’argomento richiamato all’ordine del giorno della Commissione dal presidente del Gruppo PD, Filippo Caracciolo – ha sottolineato il presidente Vizzino – è un tema sul quale stiamo puntando con grande interesse per due ragioni. La prima è quella di far sì che vengano rispettate le graduatorie del concorso di Foggia per gli OSS a salvaguardia dei diritti acquisiti e l’altro riguarda la necessità di non disperdere professionalità irrinunciabili ormai, anche e soprattutto in considerazione del periodo particolarmente complesso per via della pandemia”.
 

L’assessore alla sanità Luigi Lopalco e il direttore del Dipartimento Vito Montanaro hanno spiegato che nulla è rimasto fermo in questi giorni però ancora si attendono ulteriori aggiornamenti.

In particolare si attendono le relazioni dalle Direzioni strategiche generali delle Asl al termine dell’attività di ricognizione.

La Regione ha chiesto di completare quanto prima queste attività sulla base di una serie di tabelle tematiche che il Dipartimento della salute ha inviato alle Asl.

 

I temi posti nelle suddette tabelle specifiche riguardano: l’individuazione delle unità assorbite dal concorso di Foggia e quelle eventualmente assorbibili, perché in questo modo si potrà comprendere quanti potranno essere assunti in ciascuna azienda; la richiesta dei fabbisogni produttivi approvati nello scorso dicembre; sulla base del Piano triennale dei fabbisogni, quanto sono gli OSS assunti a tempo determinato e quanti a tempo indeterminato, per poter capire fra quelli a tempo determinato quanti avrebbero maturato il diritto alla stabilizzazione; l’individuazione dei contratti e le specifiche scadenze; con riferimento agli assunti a tempo determinato quanti hanno maturato il diritto alla stabilizzazione secondo quanto previsto dal decreto milleproroghe che sarà convertito in legge entro la fine di febbraio.

 

*********************

 

In attesa di ricevere dalle ASL i dati sul personale, il Dipartimento salute ha chiesto alle aziende sanitarie di valutare l’opportunità di una proroga agli OSS con contratto in scadenza al 31 gennaio 2021, non oltre il 31 marzo 2021. La proroga assume il carattere della straordinarietà ed è da intendersi come strettamente necessaria per l’affiancamento dei legittimi vincitori di concorso”. A fare il punto sulla situazione relativa agli operatori socio sanitari con contratto in scadenza è il consigliere regionale e presidente del Gruppo PD Filippo Caracciolo.
“Dall’audizione odierna in III Commissione dell’assessore alla sanità Pierluigi Lopalco e del direttore del Dipartimento salute Vito Montanaro – spiega Caracciolo – è emersa ancora una volta la volontà di approfondire questa delicata e complessa questione. Alle ASL il dipartimento ha chiesto di compilare 5 tabelle dalle quali emergeranno dati certi sul fabbisogno di personale. Questi dati saranno poi analizzati in una nuova seduta della III commissione prevista per giovedì 28 gennaio”.
“La possibile proroga dei contratti al 31 marzo – prosegue il presidente del gruppo PD- è da intendersi come strettamente necessaria per l’affiancamento ai legittimi vincitori di concorso in procinto di essere immessi negli organici. La speranza – conclude Caracciolo – è quella di tener conto delle esigenze di tutti gli operatori socio sanitari pugliesi che in questi mesi di grande sofferenza ed emergenza si sono distinti nella lotta al Covid e non solo”.

No Comments