April 18, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata di ieri lunedì 8 febbraio 2021, si è svolta la visita di una delegazione parlamentare del M5S al Distaccamento Aeroportuale di Brindisi dell’Aeronautica Militare. La delegazione composta dai deputati Giovanni Luca Aresta, Capogruppo in Commissione Difesa a Montecitorio, e Valentina Palmisano è stata ricevuta dal comandante del Distaccamento colonnello Giovanni Petrino e ha potuto relazionarsi con il personale civile e militare sulle problematiche legate alle funzionalità del reparto.

 

Il Distaccamento le cui origini risalgono agli albori della storia dell’aviazione italiana, quando nel 1916 in piena Prima Guerra Mondiale, venne costituito l’idroscalo, assicura oggi il supporto logistico, amministrativo, antinfortunistico e sanitario della Forza Armata oltre che il sostegno all’operatività dell’ATOC (Air Terminal Operation Center) per i voli umanitari Onu e cargo dell’Aeronautica Militare. Collocato in luogo strategico in prossimità di infrastrutture marittime, aeree e navali, dal 1994 il Distaccamento è sede della base logistica permanente dell’Onu più grande del mondo .

 

“Abbiamo potuto renderci conto direttamente del prezioso lavoro e del ruolo svolto dal Distaccamento di Brindisi” affermano in una dichiarazione congiunta i parlamentari Aresta e Palmisano .

 

“In particolare – proseguono i parlamentari – questo reparto è fondamentale per il sostegno alla politica estera del nostro Paese connotata dal pieno supporto alle agenzie umanitarie e al sistema delle Nazioni Unite con una operatività in grado di raggiungere in 48/72 ore ogni luogo del pianeta colpito da un evento catastrofico e la cui popolazione necessita di immediato aiuto e soccorso.”

 

“La base di pronto intervento del World Food Programme e l’United Nations Global Service Centre – proseguono i due parlamentari – sono per noi motivo di orgoglio perché concretizzano il ruolo di pace dell’Italia e la vocazione della nostra terra alla solidarietà verso chi ha bisogno. Vorremmo a tal proposito ricordare come è da qui che è partito il volo umanitario con a bordo 8,5 tonnellate di materiale medico-sanitario, donato dalla cooperazione italiana per soccorrere la popolazione di Beirut colpita dalla tragica esplosione nel porto della capitale libanese. Operazione gestita dall’ATOC del Distaccamento Aeroportuale.”

 

“Con questa visita abbiamo voluto anche portare il nostro ringraziamento – affermano Aresta e Palmisano – per il ruolo che svolge il Distaccamento nel fronteggiare l’epidemia da Covid-19, grazie al trasporto sanitario d’urgenza in biocontenimento e nel forte supporto alla Protezione Civile e allo smistamento e ricezione dei dispositivi medici e sanitari fondamentali per fronteggiare l’emergenza.”

 

“Abbiamo infine rinnovato il nostro impegno – concludono Aresta e Palmisano – per sostenere in Parlamento l’opera del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi e del suo personale civile e militare. Un moderno sistema di Difesa deve essere in grado di valorizzare pienamente compiti come quelli del Distaccamento che rappresentano un biglietto da visita nel mondo della capacità solidale del nostro Paese .”

No Comments