October 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Domenica 11 marzo, con inizio alle ore 19, Ottavio Wine Bar di Brindisi (corso Garibaldi 72) ospiterà la presentazione del nuovo libro di Marco Greco, “Ho sognato Robert Johnson – Brindisi: dagli anni ’50 ai 2000 – Frammenti di musica e resistenza”, edito da Edizioni Brundisium.net. Interverranno, oltre all’autore, Domenico Saponaro, Giuseppe Albertini, Mino Pica, Lele Amoruso, Marco Maffei, Marco Baldari, Silvia La Grotta.

 

Si tratta del secondo libro di Marco Greco, speaker radiofonico di Ciccio Riccio e collaboratore del sito Brundisium.net. Profondamente legato al territorio, Marco Greco sostiene diverse attività culturali, sociali e musicali in ambito regionale.

 

“Ho sognato Robert Johnson” è un libro incentrato dal racconto di epoche e personaggi che hanno attraversato e segnato frammenti musicali e storici importanti del territorio brindisino. Un nuovo lavoro di ricerca realizzato con il prezioso contributo di alcuni giornalisti e musicisti storici della scena brindisina.

 


Il libro attraversa e scorre epoche a partire dagli anni Cinquanta ai giorni nostri, attraverso cenni storici che passano dalla chiusura del teatro “Verdi” ai complessi musicali degli anni Sessanta, per le radio libere degli anni Settanta ai primi Pub degli anni Ottanta, fino poi ad entrare negli anni Novanta e Duemila. Marco Greco compie questo nuovo viaggio narrativo dentro una Brindisi che piace, generosa e ricca di spunti. Con taglio radiofonico raccoglie memorie, compila vitalità, narra energie. Presenti, citati e raccontati una nuova ondata di artisti e personaggi che vanno ad aggiungersi a quelli elencati nel precedente lavoro “La città emergente” (brundisium.net, 2015), un primo volume dedicato ai fermenti musicali presenti sul territorio.

 

“Ho sognato Robert Johnson” è così una nuova significativa testimonianza narrata e documentaristica, che contribuisce a conoscere meglio alcune realtà del territorio brindisino e non solo.

 

La prefazione del libro è stata curata da Emanuele Amoruso, la postfazione è stata scritta da Domenico Saponaro; correttore di bozza è Mino Pica.

 

Per maggiori informazioni:

Pagina Facebook: Ho sognato Robert Johnson

No Comments