October 4, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Fasano venderà a trattativa privata la sede dell’ex macello comunale, lo stabile situato in via Roma, da anni abbandonato a sé stesso e che era stato inserito nel Piano delle alienazioni, già nell’autunno 2012, ma che nessuno aveva voluto acquisire, nonostante l’indizione di tre gare, tutte andate deserte. «Va finalmente a conclusione la vicenda dell’immobile di via Roma, l’ex macello comunale che avevamo deciso di vendere già due anni fa – afferma Donato Ammirabile, assessore al Patrimonio e ai Lavori pubblici -; tutte le tre gare che avevamo indetto erano andate puntualmente deserte, ossia non era giunta a Palazzo di Città, nei termini stabiliti dai tre bandi, alcuna istanza di partecipazione alle gare, nonostante – sottolinea l’assessore Ammirabile – avessimo reso più appetibile la struttura, facendo approvare in Consiglio comunale la variazione urbanistica dell’area da zona D1 a zona residenziale di tipo “B”.

Pertanto, ci siamo avvalsi di quanto prevede il Regolamento comunale per l’alienazione del patrimonio immobiliare, là dove stabilisce che dopo tre gare andate deserte l’Amministrazione comunale può decidere di far avviare una procedura negoziata e vendere l’immobile a trattativa privata: è ciò che abbiamo fatto – dichiara l’assessore Ammirabile – alla luce, peraltro, di tre proposte che erano state inviate al Comune nelle quali si manifestava la volontà di partecipare ad una trattativa privata per l’acquisto dell’ex macello. Conseguentemente, abbiamo autorizzato la dirigente di settore, l’ing. Belfiore, a procedere alla procedura negoziata. Va detto – chiarisce Ammirabile – che delle tre ditte che avevano manifestato la volontà di accedere alla trattativa privata, alla fine soltanto una ha confermato, con lettera ufficiale, la volontà all’acquisto dell’immobile e, così, sono stati predisposti tutti gli atti necessari all’alienazione: entro il 31 maggio la firma del contratto preliminare ed il versamento, da parte dell’acquirente, di un acconto di 50mila euro, mentre il resto verrà saldato entro il 31 dicembre di quest’anno alla firma del rogito definitivo».

 
L’ex macello e l’intero lotto saranno venduti alla società “Emmeci Costruzioni, srl” di Monopoli, al prezzo complessivo di 466.369,17 euro, ossia con la riduzione del 10 per cento sul prezzo a base d’asta (della terza gara andata deserta lo scorso 29 ottobre) che era pari a 518.187,97 euro. Già questa somma era il frutto della riduzione del 20 per cento del prezzo a base d’asta della seconda gara (deserta anch’essa esattamente il 27 maggio di un anno fa) che era pari a 584.615 euro. Quest’ultima somma, peraltro, era il frutto della riduzione del 10 per cento del prezzo a base d’asta (della prima gara indetta ed andata deserta il 19 novembre del 2012) che era pari a 647.734,97 euro.
Il lotto dell’ex macello comunale è di forma rettangolare e si sviluppa su una superficie fondiaria catastale di 2809 mq., di cui 1271 circa costituiscono l’area coperta del fabbricato e 1538 mq. l’area scoperta pertinenziale. L’immobile è stato realizzato negli anni ’70 ed è costituito, seppur da strutture fatiscenti, da tre corpi di fabbrica, di cui uno a forma semicircolare, in posizione centrale, un secondo a forma rettangolare ed un terzo a forma di T. Nell’angolo sud dell’area vi è, inoltre, un piccolo fabbricato di forma rettangolare.
La “Emmeci Costruzioni, srl” potrà, nel tempo intercorrente fra la stipula del contratto preliminare e quella del rogito definitivo, accedere all’ex macello comunale per effettuare rilevazioni necessarie alla redazione del progetto al fine di presentare la richiesta del Permesso a Costruire.

 

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FASANO

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com