December 8, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuto nell’ospedale di Fasano, come da richiesta, l’incontro fra la Commissione comunale Sanità ed i vertici dell’Asl brindisina con la direttrice generale Paola Ciannamea, il direttore amministrativo Stefano Rossi e alla presenza del nuovo ingegnere (incaricato Asl) Mario Ianora. Sul tavolo, la richiesta della Commissione all’Asl di attuare la delibera regionale di due anni fa di riorganizzazione dei presìdi ospedalieri, tra cui Fasano che, secondo il provvedimento, dovrebbe avere 72 posti letto.

La Commissione ha voluto rimarcare soprattutto l’esigenza di rendere operativo da subito “il reparto di Lungodegenza (che conta sulla carta 22 posti letto) e, quanto prima, il reparto di Recupero e Riabilitazione funzionale (con 14 posti letto), e che solo all’esito di questa operazione il reparto di Pneumologia potrà essere trasferito così come disposto, non potendo noi tollerare né permettere un diverso cronoprogramma”, ha sottolineato la Commissione che, comunque, ha apprezzato come il confronto tra le parti sia stato “molto sereno, improntato alla chiarezza e tale da farci recuperare un certo ottimismo circa le imminenti sorti della struttura ospedaliera locale.

 

L’Asl – sottolinea la Commissione – ha manifestato la disponibilità a cercare soluzioni che vadano nella direzione dell’attuazione della delibera regionale”. A conclusione della riunione, Commissione e vertici Asl hanno proceduto ad effettuare un puntuale sopralluogo in tutti locali dell’”Umberto I” al fine di trovare le migliori soluzioni per ottimizzare gli spazi.

Come esempio di possibile utilizzazione migliore è stata prospettata l’ex sala parto con tutti i locali attigui e connessi che, recentemente ristrutturata ed ultramoderna “ben potrebbe ospitare un mega ambulatorio ostetrico-ginecologico – ha sottolineato la Commissione – con possibilità di diagnostica all’avanguardia e interventi di day surgery. Peraltro, il recente ridimensionamento dei giorni e degli orari di ambulatorio va rivisto, poiché non può e non deve interessare l’ospedale di Fasano, attesa la già notevole e naturale maggiore utenza rispetto ad altri stabilimenti e le condizioni nettamente migliori degli ambienti”.

In ogni caso, la Commissione ed i vertici dell’Asl torneranno a riunirsi prossimamente per visionare il progetto che l’ing. Ianora metterà a punto relativamente alla riorganizzazione degli spazi dell’ospedale cittadino. Intanto, l’organismo comunale sulla Sanità esprime “soddisfazione per l’esito della riunione che non può che farci sperare, grazie alla concreta e fattiva sinergia fra politica ed azienda, in un futuro più accettabile per la sanità locale, in attesa della nuova struttura”.

 

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FASANO

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com