October 20, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email
Wang Bo Ren nel porto di Brindisi

Wang Bo Ren nel porto di Brindisi

La bicicletta è un veicolo a propulsione muscolare che rientra nella più ampia categoria di velocipedi.

Usare la bicicletta è una tendenza crescente per gli spostamenti quotidiani.

Sui percorsi urbani si dimostra un mezzo economico, ecologico, salutare ed economicamente alla portata di tutti.

La bicicletta è sempre stata una fonte di ispirazione di molte canzoni, di film e di storie che narrano la passione per questo veicolo.

 

La storia che vi raccontiamo l’abbiamo vissuta domenica 16 febbraio scorso quando abbiamo incontrato Wang Bo Ren, un ciclista cinese che ha deciso 5 anni fa, di lasciare il suo Paese per girare il mondo in bici.

Il suo viaggio durerà ben 10 anni!

Ha iniziato nel 2009 pedalando per le strade polverose del Nepal, ha attraversato l’India, l’Iran, il Pakistan, la Tuchia, Singapore, il Kenia, la Malesia, la Thailandia, il Mozambico, il Sud Africa, lo Zambia l’Angola, l’Etiopia.

A metà di questo incredibile tour ciclistico, domenica scorsa è passato da Brindisi per imbarcarsi per la Grecia per poi toccare l’Albania, la Norvegia.

Dall’Europa andrà in Canada, Stati Uniti, Mexico, Cile, Indonesia, Singapore per poi ritornare finalmente a casa, in Cina.

 

Tra i tanti cimeli, mostra con orgoglio uno stendardo di tutti i Paesi toccati in questo lunghissimo viaggio.

Ci sono molti record storici nel mondo del ciclismo.

Molti hanno completato la circumnavigazione del globo in bicicletta in diversi mesi, ma quello del nostro amico cinese, rappresenta sicuramente un nuovo record da inserire nel guiness dei primati.

 

Quando iniziò questo “folle” viaggio, Wang Bo Ren pesava ben 198 Kg, oggi è un giovanotto in gran forma con 80 Kg di peso.

Poco prima di imbarcarsi ci ha regalato una cartolina con alcune splendide foto scattate in posti straordinari in alcuni angoli suggestivi del mondo.

Su di essa è impresso un logo:”Solo cycling trip around the world – Wang Bai Ren – China – 2009/2019“.

 

Prima di salire a bordo, un lungo e inaspettato abbraccio ci ha colto di sorpresa.

Il suo sogno di libertà si chiama bici.

Condividerlo con noi è stato per Wang una carica di calore, sentimenti e adrenalina da conservare durante il viaggio.

Ci rimarrà impresso il suo saluto: “You are not policeman, you are rock’n’roll!

Buon viaggio, fratello Wang!

 

MARCO GRECO

No Comments