July 25, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Partono il 15 giugno in tutta Italia le selezioni dei migliori vini italiani che saranno protagonisti della prima edizione pugliese
dei Golden Wine Awards di Food and Travel Italia, in programma il prossimo 21 febbraio al Castello di Marchione di Conversano (Bari). Dopo il grande successo internazionale degli Awards di Food and Travel Italia a Lavello (Potenza), lo scorso 2 ottobre, un nuovo prestigioso evento enologico, ideato per premiare le aziende italiane  produttrici che brillano per qualità, riunirà in Puglia l’Italia intera in un format capace di valorizzare il vino e l’enoturismo.
A decretare i vincitori, che saranno annunciati durante la serata di gala degli Awards, saranno due giurie di esperti del settore e delle redazioni di Food and Travel Italia e Wine and Travel, unite ai voti dei lettori. I Golden Wine Awards saranno presentati dall’editore di Food and Travel Italia, edizione italiana del magazine internazionale edito in 18 Paesi del mondo che si occupa di enogastronomia e viaggi gourmet, dall’imprenditrice astigiana di origini salentine Pamela Raeli e da vari personaggi del mondo dello spettacolo in fase di definizione.

Sei le categorie per i riconoscimenti da assegnare: Vini rossi, Vini bianchi, Vini rosati, Vini dolci, Vini da vitigni autoctoni, Vini naturali e Spumanti. “La manifestazione promuove un prodotto che ci rende unici in tutto il mondo. Ho scelto il claim della serata utilizzando una frase di Luca Bianchini, esponente di pregio della nostra giuria, ovvero “La bellezza ha sempre bisogno di poche parole”, perché sono convinta che il vino buono si faccia appunto con la bellezza”, spiega Pamela Raeli, “ovvero la bellezza di un territorio, dei suoi paesaggi, delle sue autoctonie – e i vitigni lo sono per definizione – ma anche delle persone che lo abitano, e che sono capaci di rendere un vino unico, inimitabile ed indimenticabile. Ed è il messaggio che ci piacerebbe trasmettere con questo evento: come sia la bellezza a rendere buono un vino, come lo “spirito” contenuto in una bottiglia sia in realtà il genius loci di un territorio e della gente che ci vive. E la Puglia, ormai è noto, è da questo punto di vista bellezza allo stato puro”.

Già numerosi i commenti per l’iniziativa.

Riccardo Cotarella, presidente mondiale degli enologi: “Pamela Raeli è come un Nerello mascalese dell’Etna o, anche, come un Primitivo pugliese, vitigni di grande carattere, inconfondibili con altri, che esprimono l’orgoglio di un’identità e di una forza uniche, proprio come lei. Anche per questa coincidenza, non casuale, sono certo che si tratterà di un evento memorabile perché sarà specchio dell’entusiasmo e della passione sanguigna di chi l’ha ideato. E la scelta di due giurie prestigiose darà un grande lustro al mondo del vino italiano e alla regione che ospiterà l’evento”.

Poi Donatella Cinelli Colombini, presidente delle Donne del Vino: “Sarà uno degli eventi più affascinanti e glamour di sempre, con eccellenze di levatura mondiale. Sarà elegante e con i grandi sapori del vino e del cibo italiano”. E ancora Luca Gardini, miglior sommelier del mondo 2010 e oggi wine influencer di fama: “Mi piace accostare Pamela ad un grande bianco di Borgogna, con tensione, profondità, impronta stilistica, unicità e grande vena frizzante, croccante e salina. E i suoi eventi la rappresentano… quindi mi aspetto un evento unico ed emozionante”.
Infine, Massimo Tripaldi, presidente Assoenologi Puglia, Calabria e Basilicata: “Alla Puglia serve certamente un evento così di spessore, un parterre così importante di ospiti a degustare i nostri vini e a certificarne la bontà; un evento che certamente ben si sposa con l’immagine fresca e glamour della Puglia di oggi”.

LA VOTAZIONE
Dal 15 giugno 2021 al 15 novembre 2021 i lettori potranno esprimere le proprie preferenze sui siti www.foodandtravelitalia.
it e www.wineandtravel.it nella sezione “Golden Wine Awards 2022”. La redazione catalogherà per categoria i 30 vini che avranno ottenuto più preferenze, ed infine le due giurie valuteranno i 10 migliori vini per ogni categoria. Il 21 febbraio 2022, presso il Castello di Marchione a Conversano (Bari), la proclamazione dei vincitori.

LE GIURIE
PRESIDENTE DI GIURIA LUCA GARDINI – Miglior sommelier al mondo 2010 e wine influencer
• Silvana Ballotta – Ceo “Business Strategies”
• Valentina Bertini – Wine manager “Langosteria”
• Sofia Carta – Head sommelier “Forte Village”
• Dominga Cotarella – Scuola di formazione “Intrecci”
• Eleonora Cozzella – giornalista e autrice
• Chiara Giannotti – Wine writer, wine expert, influencer
• Chiara Giovoni – Ambassadeur du Champagne per l’Italia e vice Ambassadeur Européen nel 2012
• Cristiana Lauro – Scrittrice e wine expert
• Anna Scafuri – Giornalista e curatrice rubrica “Terra e sapori” Tg1
PRESIDENTE DI GIURIA MARIA ELENA ROSSI – International marketing director ENIT
• Luca Bianchini – Scrittore e conduttore radiofonico
• Vittorio Cavaliere – Wine expert
• Giuseppe Cupertino – Wine manager “Borgo Egnazia”
• Luciano Ferraro – Caporedattore Corriere della Sera
• Mario Iaccarino – Patron e restaurant manager “Don Alfonso 1890”
• Antonello Magistà – Patron e sommelier “Pashà”
• Alessandro Pipero – Scuola “Noi di Sala”
• Alberto Piras – Head sommelier ”Il Luogo di Aimo e Nadia”
• Stefano Quaglierini – Wine influencer
• Gianni Sinesi – Head sommelier e wine-maker al “Reale” di Niko Romito
• Massimo Tripaldi – Presidente Assoenologi Puglia, Calabria e Basilicata
• Carlos Veloso dos Santos – Direttore generale Amorim Cork Italia

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com