September 30, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il Brindisi Fc è stato ripescato nel campionato nazionale di Serie D.

La notizia tanto attesa in città è stata ufficializzata nella tarda mattinata di oggi dalla Lnd, dopo il ripescaggio in Serie C della Pistoiese e l’ammissione in sovrannumero del Gozzano.

Grande soddisfazione per la società presieduta da Daniele Arigliano che sarà chiamata ad allestire in breve tempo una rosa idonea per affrontare l’impegnativo campionato.
Il Brindisi Football Club ha esultato con questo post: “Lo abbiamo aspettato tutti insieme questo momento, società e tifosi, tutti uniti in un solo abbraccio. Ora lo possiamo urlare: Siamo già D ritorno!!!”.

La notizia del ripescaggio è stata cosi commentata dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi: “Una bellissima notizia, la squadra del Brindisi calcio è stata ammessa a disputare il campionato di serie D. Me lo ha appena comunicato l’avvocato Luigi Barbiero, presidente della Lega D. Lo ringrazio per la premura ed attenzione che ha rivolto verso la città di Brindisi. L’augurio alla città, a tutti i tifosi e alla nuova dirigenza presieduta da Daniele Arigliano, che ho chiamato per complimentarmi e fare gli auguri, che questo sia un punto di partenza e che presto Brindisi possa competere in campionati di livello superiore come merita una città che ama il calcio e lo sport”.

Anche l’assessore allo Sport Oreste Pinto ha espresso su facebook la sua soddisfazione. Scrive Pinto: “Era nell’aria ma adesso é ufficiale.
Il ripescaggio in serie D del Brindisi è una buona notizia per tutto lo sport e per la città.
Era un’occasione da non poter perdere e non é stata persa.
É un buon punto di partenza che deve segnare l’avvio di una nuova stagione di rapporti tra la società e l’amministrazione e tra la società e la cittá.
Le premesse oggi ci sono. In questo mese abbiamo intessuto relazioni e lavorato in sinergia con la società al fine di garantire le condizioni necessarie e i requisiti dell’impianto per il ripescaggio in serie D.
Sono certo che il ritrovato dialogo rappresenti la base per un rapporto nuovo, sincero, duraturo e foriero di risultati per tutti.
Da parte nostra continueremo gli sforzi per adeguare lo stadio e mettere a disposizione del Brindisi e della città una struttura sempre più efficiente ed al passo con i tempi.
L’aver sventato l’onta della retrocessione in una categoria inferiore deve essere da sprone per irrobustire un progetto sportivo che sappia trovare ossigeno nel rafforzamento patrimoniale della società, nella concretezza dell’azione dei suoi dirigenti, nella correttezza dei rapporti con gli enti e la tifoseria, nella crescita del settore giovanile e nell’implementazione di una politica di comunicazione e gestione imperniata sul consolidamento del senso di appartenenza della squadra alla sua città ed alla sua provincia”.

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com