June 17, 2024

Brundisium.net

Foggia: Nobile; Salines, Carillo, Rizzo; Garattoni (64′ Antonacci), Martini, Di Noia, Vezzoni; Schenetti; Peralta (64′ Beretta), Tonin. A disposizione: Cucchietti, De Simone, Vacca, Marino, Riccardi, Odjer, Fiorini, Papazov, Rossi, Idrissou. All. Cudini
Brindisi: Saio; Valenti, Bizzotto (45′ Costa), Bellucci, Nicolao (26′ Monti); Ceesay (52′ Petrucci), Malaccari; Albertini, Bunino, Fall; Ganz. A disp.: Albertazzi, Auro, Vona, Gorzelewski, Cancelli, Lombardi, Mazia, Moretti, De Angelis, Golfo, De Feo.
All: Ciro Danucci
Arbitro: Frascaro di Firenze
Assistenti: Boggiani di Monza e Santarossa di Pordenone. Quarto uomo: Manzo di Torre Annunziata
Reti: 15′ Garattoni, 31′ Schenetti
Ammoniti: 44′ Salines (FG), 60′ Di Noia (FG), 72′ Albertini (Br)

Il Brindisi regala un tempo al Foggia e nonostante un secondo tempo gagliardo torna a casa con le pive nel sacco.
Danucci sceglie una formazione spregiudicata con un 4-2-3-1 che permette ai padroni di casa di avere spesso un vantaggio territoriale a centrocampo. Cosi il Brindisi entra in sofferenza e deve subire gli attacchi di un Foggia che può vantare uomini di assoluto valore per la categoria quali Salines, Peralta, Tonin e Garattoni. Ed è proprio Garattoni, al 15′ che concretizza l’assoluta superiorità iniziale dei satanelli battendo in porta al termine di un’azione ficcante sulla sinistra. Tutto parte da un bel traversone di Vezzoni ben controllato da Garattoni che evita Nicolao e di potenza beffa Saio.

Il Brindisi non riesce a reagire e viene chiuso nella propria metà campo. Logica conseguenza appare il raddoppio dei padroni di casa dopo la mezzora con Schenetti. E’ ancora Garattoni ad imperversare sulla destra, il suo cross in area trova Saio che anticipa Vezzoni ma la sfera resta nella disponibilità di Schenetti che a porta vuota firma il raddoppio.
Gli ospiti tentano la reazione ma la porta difesa da Nobile rimane inviolata.
Nel secondo tempo, Danucci rinforza il centrocampo ed il Brindisi assume le redini del gioco. E’ un forcing che produce anche una rete di Bizzotto annullata per un evidente fuorigioco attivo di Valente.
Nonostante il possesso di palla il Brindisi non punge e Nobile resta inoperoso per tutto il match. Ad andare vicino alla marcatura è comunque il Foggia con una conclusione di Salinas che si stampa sulla traversa con Saio che non può far altro che guardare.

Finisce 2-0. Per il Foggia si tratta del settimo risultato utile consecutivo. Per il Brindisi una battuta d’arresto che lascia l’amaro in bocca soprattutto per un primo tempo assolutamente sotto tono. Ma l’obiettivo della neopromossa è quello di salvarsi ed i biancazzurri hanno ancora tantissimi margini di crescita.

No Comments