February 21, 2024

Brundisium.net

Il Nyroca, il Negroamaro 2020 di Tenute Lu Spada è stato premiato con medaglia d’oro in Germania al concorso internazionale per vini biologici: Organic Wine Award International.
“Un riconoscimento- ha affermato con grande soddisfazione Carmine Dipietrangelo, amministratore di Tenute Lu Spada- che premia la passione, l’impegno e il lavoro con cui in pochi anni si è riusciti a recuperare alla loro antica e produttiva vocazione vitivinicola terreni che si estendono sul vecchio tracciato dell’Appia antica e a ridosso dell’oasi del Cillarese, zona pregiata dal punto di vista storico ,ambientale e faunistico della città e da cui hanno preso spunto le nostre etichette come quella del Nyroca. Coltiviamo sin dall’inizio i nostri vigneti con pratiche biologiche onorando e rispettando il Terroir che li ospita, incoraggiando la biodiversità e l’equilibrio della natura. Questo ultimo riconoscimento internazionale dei nostri vini, dopo quelli ottenuti in Inghilterra e in Francia è anche un modo per dare valore a quelle che sono le potenzialità del settore nel territorio della città”.
Il Nyroca è un Negroamaro affinato prima in acciaio e poi in bottiglia ed è stato valutato con il metodo PAR ottenendo 91 punti e la medaglia d’oro per la perfezione del colore, le note speziate ed erbacee, la morbidezza al palato che bilancia il sentore amaro tipico del varietale, l’acidità equilibrata e piacevolissima.
L’Organic Wine Award International è una manifestazione internazionale che dal 2009 si svolge in Germania dedicata ai vini di qualità e ottenuti da uve coltivate con metodo biologico secondo i regolamenti dell’Unione Europea. Nella stessa manifestazione oltre alla medaglia d’oro del Nyroca, altri due vini di Tenute Lu Spada, il Philonianum, susumaniello 2020 e il Fuoco Rosa, rosato 2021 hanno ottenuto la medaglia d’argento. È un riconoscimento anche al territorio della città che grazie alle caratteristiche delle proprie terre e del clima marino, è in grado di esprimere vini di qualità. Tra questi soprattutto un negroamaro e un susumaniello che a Brindisi anche rispetto ad altri territori del Salento, per la generosità e affidabilità delle proprie terre, si esprimono con caratteristiche diverse e originali e sempre più apprezzati dai consumatori europei.

No Comments