April 20, 2024

Brundisium.net

Si è svolta stamane, nel porto turistico “Marina di Brindisi”, la cerimonia di inaugurazione della diciannovesima edizione del Salone Nautico di Puglia.

Erano presenti il Prefetto di Brindisi Michela La Iacona, l’Assessore regionale alla Formazione professionale Sebastiano Leo, il Sindaco di Brindisi Giuseppe Marchionna, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale Ugo Patroni Griffi, il Comandante della Capitaneria di Porto Luigi Amitrano, il Presidente del Distretto Nautico di Puglia Giuseppe Danese, il Presidente del “Marina di Brindisi” Claudio Gorelli, Michele Piccirillo in rappresentanza della Camera di Commercio di Brindisi, il Presidente nazionale di Confindustria Nautica Saverio Cecchi, insieme alle altre autorità civili e militari, ai presidenti di associazioni di categoria e di ordini professionali.

Il Presidente del Salone Nautico Giuseppe Meo ha sottolineato i dati di questa edizione dello Snim, con ventimila metri quadrati di esposizione, tra spazi sulle banchine del porto turistico e gli specchi d’acqua antistanti. L’area espositiva accoglie più di 250 imbarcazioni di 90 tra i più quotati cantieri a livello nazionale e anche quest’anno ci sono tantissime novità, a giudicare dall’interesse che questo evento sta evidenziando tra appassionati di nautica di tutte le regioni meridionali.

L’assessore Leo, invece, ha confermato l’interesse della Regione Puglia a continuare a puntare su un evento fieristico della nautica che oggi si colloca tra i più importanti d’Italia per sviluppare percorsi di formazione nell’ambito di un asset strategico come la blue economy su cui la Puglia punta con decisione.

Per il Sindaco Marchionna il settore della cantieristica navale rappresenta una grande opportunità, soprattutto in un momento in cui l’economia locale accusa gravi elementi di crisi, anche dal punto di vista occupazionale. In questo contesto, i momenti di confronto che si svilupperanno nell’ambito del Salone Nautico di Puglia possono offrire importanti spunti operativi.

Il Presidente dell’ADSP MAM, invece, ha parlato del buon momento del porto di Brindisi che registra elementi di crescita, soprattutto del traffico crocieristico ed ha sottolineato l’importanza della nautica da diporto. Ha insistito sulla necessità di continuare a lavorare per infrastrutturale il porto, anche attraverso la realizzazione delle nuove banchine di Sant’Apollinare.

Il Presidente del Distretto Danese ha evidenziato come l’evento fieristico brindisino continui a crescere, a dimostrazione di una grande vitalità del settore a livello regionale.

Il Presidente di Confindustria Nautica Cecchi, infine, ha parlato di una forte crescita della nautica a livello nazionale e delle grandi opportunità che si prospettano per la Puglia.

Al termine della cerimonia il Presidente di Confindustria Nautica ha sottoscritto con i Presidenti di Confindustria di Brindisi e Taranto un accordo di collaborazione con la finalità di “promuovere attività formativa specifica del settore; promuovere le attività e le fiere, nazionali ed internazionali, organizzate e gestite da Confindustria Nautica; elaborare dati e promuovere iniziative di studio, analisi e ricerche sul mercato della nautica, allo scopo di orientare e favorire l’adozione – da parte delle Istituzioni – degli strumenti più idonei per lo sviluppo del comparto”.

Sempre in mattinata è stata avviata l’attività del “Villaggio della formazione” che ha visto la partecipazione di centinaia di studenti e scolari.

Il programma di domani

Domani, giovedì 12 ottobre, alle ore 10, nella sala conferenze, si svolgerà un workshop della Regione Puglia – sezione Formazione e ARTI – sul tema “Formare per il mare e Blue Vision 2030”.

Proseguirà, poi, l’attività dei laboratori inseriti all’interno del Villaggio della formazione, così come avranno luogo dimostrazioni di motonautica, canottaggio e kayak, pesca sportiva, remuri e sicurezza in mare.

Alle ore 15, invece, nella sala conferenze, si svolgerà la presentazione di una ricerca del Censis (a cura di Confindustria Brindisi) sul tema “Gli impatti socio-economici del deposito costiero GNL di Brindisi.

Alle 16.30, infine, workshop sul tema “La nautica 5.0: la nautica del futuro tra innovazione e sostenibilità”.

NIM 8.jpg

No Comments