August 7, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

… come dice il poeta …

 

… e poi l’arrivo di questo virus ci ha svelato che
“SI STA COME D’AUTUNNO SUGLI ALBERI LE FOGLIE”

… non ci eravamo accorti che
“TEMP’ERA GIA’ CHE L’AERE S’INNERAVA”

… e adesso siamo chiusi in casa … speriamo che la quarantena ci ricordi che
“SE NON PUOI LA VITA CHE DESIDERI
CERCA ALMENO QUESTO PER QUANTO STA IN TE:
NON SCIUPARLA
NEL TROPPO COMMERCIO CON LA GENTE
CON TROPPE PAROLE
IN UN VIAVAI FRENETICO.
NON SCIUPARLA
PORTANDOLA IN GIRO
IN BALIA DEL QUOTIDIANO GIOCO BALORDO
DEGLI INCONTRI E DEGLI INVITI
FINO A FARNE
UNA STUCCHEVOLE ESTRANEA”

… adesso che siamo tristi e anch’io
“VO’ PIANGENDO I MIEI PASSATI TEMPI “

… devo pensare che anche
“A FOSCO CIELO, A NOTTE BRUNA”

non dobbiamo rattristarci perché, sicuramente, fra poco,
“ZEPHIRO TORNA E IL BEL TEMPO RIMENA”

… inutile pensare che non ce lo meritavamo, che
“TUTTO CIO’ CHE VOLEVO FARE ERA DIPINGERE LUCE SUI MURI DELLA VITA “ …

è andata così …
facciamocene una ragione …
e la finisco qui che se no … aivoglia ….

 

Si ringraziano i signori Ungaretti Giuseppe, Alighieri Dante, Kavafis Kostantinos, Petrarca Francesco, Romani Felice e Ferlinghetti lawrence per la preziosa ed insostituibile collaborazione.

 

Gegè Miracolo

No Comments