February 26, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Riceviamo e pubblichiamo un appello di una madre alla ricerca di una ragazza conosciuta nel 2017 ai giochi sportivi svolti al quartiere Sant’Elia di Brindisi.

 

Sono una mamma di una ragazza di 16 anni con delle problematiche psicofisiche delicate e viviamo in provincia con l’altro mio figlio di 8 anni.
Da quando è arrivata questa maledetta pandemia, per me e soprattutto per mia figlia sono triplicati i problemi. Non frequenta più la scuola, poiché non è mai riuscita a sentirsi integrata nel contesto di classe.

Sono alla ricerca di qualcuno che possa prendersi cura di mia figlia, qualcuno che sia in grado di interagire con lei e non la faccia sentire DIVERSA.

Questa persona è una ragazza che ho conosciuto qualche anno fa, credo sia stato nel 2017 o 18 al massimo, in occasione dei giochi sportivi di fine anno, svolti presso il rione sant’ Elia con bambini di diversa età che correvano tra percorsi e capriole.

La cosa che mi colpì e che mi riempì gli occhi di commozione fu vedere un bambino in mezzo a questo campetto dal prato verde, accerchiato da tutta la sua classe, da maestre e da quella persona che vorrei tanto rintracciare.

E sapete perché?

Quel bambino non poteva correre sulle sue gambe, ma una ragazza lo prese in spalla !!! Si, in spalla e fece tutto il percorso facendo correre quel bambino visibilmente felice lui e affannata lei. Ma erano terribilmente belli.

Vorrei mettermi in contatto con quella ragazza, sono passati un po’ di anni, ma l’ unico modo che ho è affidarmi al potere dei social.

 

Chiunque la conoscesse può taggarla o riferirle che la sto cercando per offrirle un lavoro?

La mia mail è nicol.1972sar@tiscali.it

Grazie a chi mi sarà d’aiuto

No Comments