May 23, 2024

Brundisium.net

AURORA VOLLEY BRINDISI – FARMACIE MATARRESE OSTUNI 3-0 (25-21, 25-13, 26-24)
Brindisi: Kolomiiets (5), Matichecchia (7), Albanese (12), Zivkovic L1, Prato (4), Avallone (13), Minghetti (2), Padula (1), De Maria (2), Malerba (3), De Toma K, Stella L2, Montagna, Solimeno. All. Capozziello.
Ostuni: Minetti L1 K, Fornaro (3), Palmisano A. (6), Bianco (5), Moschettieri (7), Lolli (2), Neglia L. (2), Paòmisano V. (1), Ferrara, Anour, Neglia M.,Marzio, Bernardi L2, Grassi. All. Cozzoli.
Arbitri: Merico (1°), Labbiento (2°)

L’Aurora Volley Brindisi si aggiudica il derby brindisino con il Lightining Ostuni al termine di una gara equilibrata nonostante il 3-0 finale possa far pensare diversamente. Nella partita disputatasi sabato 18 presso il Pala Zumbo a Brindisi la formazione ospite, fanalino di coda del girone, disputa un’ottima prova contro la capolista contribuendo a rendere emozionante una gara che alla vigilia si preannunciava dal risultato scontato.
Il tecnico delle biancazzurre Raffaele Capozziello deve fare i conti con una serie di infortuni che hanno decimato la formazione brindisina. Alla lungodegente De Toma, si aggiungono la centrale Padula e il libero Zivkovic che è stata recuperata a poche ore dalla gara.
L’Aurora si schiera quindi con il 6+1 iniziale che vede Kolomiiets in palleggio, Prato e Minghetti (prima da titolare per la giovane brindisina) al centro, Albanese e Matichecchia in banda, Avallone opposta e Zivkovic libero.
Gara che inizia con un minuto di silenzio dedicato alla giovane Giulia Cecchetin, la studentessa veneta vittima di femminicidio il cui corpo era stato rinvenuto privo di vita solo qualche ora prima.
Partita all’insegna dell’equilibrio con la formazione ospite che appare più in palla delle padrone di casa che, al contrario giocano più contratte. Le gialloblù ostunesi dopo una prima fase di studio si portano in vantaggio (4-8) e danno l’impressione di poter gestire il vantaggio. Coach Capozziello chiama un time-out per apportare qualche correzione. Con la bomber Matichecchia meno esplosiva del solito è la giovane Anastasia Albanese a caricarsi la squadra sulle spalle insieme all’altra banda Chiara Avallone. Grazie ai loro attacchi particolarmente efficaci la squadra biancazzurra riacciuffa le ospiti e poi le sorpassa verso la metà del set. Il parziale si conclude sul 25-21 con un Ostuni mai domo che prova fino alla fine a mettere in difficoltà le brindisine.
Nel secondo set Brindisi approccia bene e si porta subito in vantaggio (8-2) giocando la solita pallavolo veloce e aggressiva che contraddistingue la squadra biancazzurra. L’Ostuni del primo set sembra sparito dal campo e l’Aurora conduce in porto un set mai in discussione per 25-13.
Terzo set che sembra quasi una formalità con le padrone di casa che conducono in scioltezza (8-4). Le ospiti però tornano prepotentemente in corsa e riescono a ribaltare le sorti del set grazie ad una buona correlazione muro-difesa (14-16). Ancora una volta il tecnico di casa deve sparigliare le carte con l’ingresso di Malerba, De Maria e Padula (utilizzata con il contagocce). La mossa sembra dare i risultati sperati e porta le padrone di casa sul 23-20. Ma le emozioni non sono ancora finite: infatti tra una chiamata dubbia del direttore di gara e un Ostuni deciso a non tornare a casa a mani vuote, le biancazzurre si ritrovano in svantaggio 23-24 con la palla del set-point a favore delle avversarie. Alle padrone di casa però non tremano i polsi e grazie alla loro concentrazione e determinazione annullano la palla set avversaria e ribaltano il risultato a loro favore conquistando set (26-24) e match.
A fine gara il tecnico biancazzurro Raffaele Capozziello non vuole sentir parlare di impegno sottovalutato. “Non guardo mai la classifica, il roster ostunese è lo stesso che la scorsa stagione ha sfiorato i play off ed è composto da atlete di grande esperienza e capacità. Sicuramente noi non abbiamo disputato la nostra miglior partita sia per le assenze che per il gioco avversario, ma ho apprezzato la concentrazione e la voglia di non mollare nei momenti cruciali della partita.” conclude l’allenatore brindisino.
L’Aurora Volley Brindisi grazie ai tre punti conquistati mantiene il primato in classifica e nel prossimo turno sarà attesa da una difficile trasferta sul campo della VolleyUp Acquaviva, squadra reduce da un ottimo successo in trasferta e titolare della quarta posizione in classifica.

No Comments