June 17, 2024

Brundisium.net

L’arbitro di calcio Marco Di Bello, nato a Brindisi il 12 Luglio 1981 è stato promosso dalla Can B alla Can A, la massima serie arbitrale.

Assieme a lui, fa accesso nella CAN A anche Angelo Cervellera, della sezione di Taranto. Prendono il posto di Mauro Bergonzi di Genova e Andrea De Marco di Chiavari, fuori per limite di permanenza nel ruolo.

E’ stato il presidente dell’Aia Marcello Nicchi ad annunciarlo, in seguito del Comitato Nazionale che questa mattina ha discusso i nuovi organici.

 

Di Bello è diventato arbitro nel 1999, esordendo nella gara tra Cisternino e Fasano.

Dopo la trafila nelle serie minori, è approdato in serie D nel 2006 mentre nel 2009 ha fatto l’esordio in Lega Pro, esordendo subito in Seconda Divisione (Vibonese-Scafatese) ed in Prima Divisione (Rimini-Lanciano).

Nel 2011 ottiene la promozione in CAN B e, dopo aver diretto le finali di Play-Off di Prima Divisione (Benevento-Juve Stabia e Verona- Salernitana) esordisce in serie B in Empoli-Juve Stabia.

Il 2012 è l’anno dell’esordio in serie A. La data storica è il 12 aprile, la gara è Bologna-Cagliari.

Ad oggi vanta 7 presenze in Serie A e tanti riconoscimenti, non ultimo il premio Giorgio Bernardi conferito al miglior arbitro esordiente in Serie A, per la stagione sportiva 2012-2013.

Adesso arriva l’agognato accesso nel gotha arbitrale. Prossimo passo? Diventare internazionale!

No Comments