April 13, 2024

Brundisium.net

Ieri notte un ragazzo di 17 anni ha aggredito un medico del pronto soccorso dell’ospedale di Ostuni. Il giovane ha aggredito anche due infermieri ed una guardia giurata che erano intervenuti per calmarlo ed ha danneggiato anche i locali dell’ospedale.

Luigi Antonio Fino, direttore medico del Perrino e responsabile temporaneo dell’ospedale di Ostuni, spiega che il “minore è stato accompagnato in Pronto soccorso da un educatore, ed era in evidente stato di agitazione. Quando è stato invitato a sedersi per ricevere le prime cure ha aggredito il medico di turno che per evitare di essere colpito si è chiuso nella sua stanza”.

Inoltre, aggiunge Fino, che il ragazzo ha rotto alcuni pannelli, porte ed un armadietto pieno di medicinali. Gli operatori sono successivamente riusciti a bloccare il ragazzo con l’aiuto degli agenti di Polizia.

Come contromisura agli atti, dalla Asl hanno reso noto di aver intenzione di attivare il Fast Track che si fonda sul principio del trattamento rapido presso un’area specialistica dedicata, secondo criteri predefiniti, di pazienti con competenza mono-specialistica e a bassa complessità.

Tali percorsi prevedono, dopo l’attività di triage, l’invio diretto all’Unità Operativa interessata da parte del personale del pronto soccorso e dimissione diretta da parte del medico di reparto che ha effettuato la visita specialistica (fatte salve eventuali indicazioni a ricovero o richiesta di altre prestazioni specialistiche)”. Le unità operative a cui potrà essere indirizzato il paziente sono: Ortopedia e Traumatologia; Ginecologia e Ostetricia; Pediatria; Oculistica; Otorinolaringoiatria.

No Comments