April 18, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Dopo circa due mesi di attività come Centro dedicato ai pazienti che hanno superato la fase acuta di malattia e in attesa del tampone negativo, è stato chiuso oggi il post Covid di Cisternino nella Casa della Salute.

A dare la notizia il direttore sanitario della Asl di Brindisi, Andrea Gigliobianco: “La struttura, dal primo dicembre, il giorno della riapertura come post acuzie, ha accolto 47 pazienti. Nella prima fase della pandemia, invece, in un mese aveva ospitato undici pazienti. Ancora una volta vogliamo ringraziare il Direttore del Distretto Rosa Rosato nonché il dottor Lello Di Bari, che ha coordinato le attività del Centro di Cisternino e tutto il personale per l’encomiabile lavoro svolto. La Casa della Salute, a meno che non ci siano altre situazioni emergenziali, potrà finalmente riaprire come Ospedale di Comunità. Per i pazienti post acuzie restano aperti i centri di Mesagne e Ceglie Messapica”.

Gli Ospedali di Comunità sono riservati a persone che, pur non presentando patologie acute, non possono essere assistite a domicilio perché bisognose di controlli e terapie. La cura è affidata al medico di base del singolo paziente, che può usufruire della collaborazione dei colleghi della Asl e delle attrezzature disponibili nelle strutture. Nella Casa della Salute di Cisternino al piano terra sono stati di recente eseguiti lavori di adeguamento, dalla zona cucina all’area per l’accoglienza. Interventi sono stati effettuati anche al primo piano, con la realizzazione di ambulatori, sale diagnostiche, una stanza per vaccini, una per i prelievi di sangue, gli uffici amministrativi e il Centro Unico Prenotazioni.

 

UFFICIO STAMPA ASL BR

No Comments