April 13, 2024

Brundisium.net

Sopralluoghi in città da parte del neo Assessore all’Urbanistica, alla Riqualificazione Urbana ed al traffico ovvero al Piano Parcheggi, Giampiero Campo che, raccolte le prime indicazioni della Sindaca Angela Carluccio, ha inteso incontrare il Comandante la Polizia Municipale di Brindisi Col Nigro Teodoro, che attualmente è anche il dirigente ad interim dell’Ufficio traffico e Trasporti, al fine di poter avviare una serie di interventi, sul territorio, traguardanti sia il maggior decoro urbano che una crescente sicurezza stradale con un occhio di riguardo a pedoni, diversamente abili e ciclisti. In tal senso passi in avanti sono stati compiuti con una segnaletica stradale orizzontale efficiente.

Da una prima disamina è emersa, decisa, la necessità di porre fine, ove possibile, all’invasione disordinata di auto che specie dalla tarda serata, rendono in alcuni casi invivibile il centro storico; via Colonne, Vico de’ Balzo, piazza e vico Scalese, via S.G. al Sepolcro.

Qui indispensabile è rendere pedonali o comunque a traffico limitato, aree dove forte è l’incompatibilità – anche visiva – tra le autovetture in divieto di sosta, spesso prolungata ed i pedoni che in alcuni casi sono anche turisti in visita il centro della città.

L’occasione è stata propizia per consentire la manutenzione dei dissuasori in ferro, spesso divelti e non mantenuti; i c.d. “paletti” aiutano in molti casi a mantenere sgombre e libere strade del centro storico dove il fenomeno della sosta irregolare è vistosamente presente anche notte tempo.

Infine cenni sono stati fatti sulla necessità di rivedere – a breve – alcuni aspetti del corrente Piano Parcheggi varato nel marzo 2016 dalla gestione Commissariale; bisognerà apportarvi modifiche, si ritiene, finalizzate da un lato ad una maggiore ed efficiente azione di soddisfacimento delle richieste di cittadini e di lavoratori di disporre di posti auto – se pur a pagamento – dall’altro di poter introdurre tariffe modulari ed a fasce specie se in abbonamento e non solo nel centro storico ma anche in periferia.

C.S.

No Comments