October 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

È stato siglato nella mattinata di oggi l’accordo programmatico tra Giusy Resta, candidata sindaco alle prossime amministrative e Carlo Gasparro, che rinuncia alla corsa elettorale nelle vesti di candidato sindaco per convergere, con il suo gruppo politico, nella Coalizione Rosa-Verde. La decisione è giunta a seguito di un confronto puntuale sui temi cardine dei rispettivi programmi, resi simili e complementari dal concetto di fondo che li ha generati: porre il cittadino al centro della pianificazione strategica della città. Resta e Gasparro si sono dati appuntamento all’ingresso della Med Cooking School di Ceglie Messapica, uno dei luoghi simbolo della città, chiuso a causa di una mancata programmazione puntuale da parte della classe politica locale. Qui, è stato ufficializzato l’accordo tra i due professionisti attraverso la registrazione di un video.
«Sin dallo scorso 4 giugno, data in cui mi sono candidato a sindaco – dichiara Carlo Gasparro – ho spiegato che anteponevo le idee, il programma della mia squadra, alla mia stessa persona. Queste idee Giusy le conosce bene e saranno le idee della nostra azione di governo. Bisogna costituire un “ufficio Europa”, che intercetti i fondi strutturali UE, e bisogna rendere centrali i concetti di legalità e trasparenza nella vita ammnistrativa. È necessario studiare le strategie di marketing territoriale più adeguate, anche rivisitando l’organizzazione degli eventi.
Ci siamo uniti per dare a Ceglie un nuovo progetto di città e ci siamo dati appuntamento qui, dinnanzi alla Med Cooking School chiusa, affinché non accada più che un’opera di tale rilevanza sia abbandonata a un così triste destino. Sono sicuro che, dal primo giorno, lavoreremo fianco a fianco per far diventare questo posto un polo universitario di riferimento, un centro d’eccellenza della cultura gastronomica. Avrei potuto continuare la mia campagna elettorale – conclude Gasparro – rischiando che le mie idee non andassero al governo della città. Ho voluto invece dare priorità al cambiamento culturale e amministrativo, per portare le nostre idee sullo scranno più alto del governo cittadino».
«La Coalizione Rosa-Verde si arricchisce di persone nuove – dichiara Giusy Resta – che aderiscono al progetto Ceglie in Rosa, apportando il proprio contributo umano e professionale. Nei mesi scorsi, soprattutto durante il lockdown, con un nutrito gruppo di amiche abbiamo dato vita a un progetto politico che si pone l’ambizioso obiettivo di eleggere il primo sindaco donna della storia di Ceglie Messapica. L’amico e collega Carlo Gasparro entra a far parte di questo gruppo, che nel frattempo ha accolto tante altre adesioni, per collaborare a un progetto unico, che mette al centro i valori dell’aggregazione e dell’inclusione.
Costruiremo una squadra di governo salda e di alto profilo, che sicuramente ti vedrà al mio fianco come vice sindaco, dando voce ai cittadini e alle loro priorità, convinti che una sana vita di comunità passi attraverso il dialogo e il confronto. Lo faremo attraverso #CalceViva e #LievitoMadre – conclude Resta – due spazi virtuali che abbiamo definito “acceleratori d’idee”, un modo concreto e innovativo per condividere il proprio punto di vista. Ceglie ha bisogno di noi, di ciascuno di noi, per diventare la città che merita di essere».

No Comments