October 1, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Happy Casa Brindisi conclude al meglio la Eurosport Supercoppa 2020, cogliendo il terzo successo consecutivo confermando i miglioramenti in un girone di ritorno al 100% di vittorie.
I biancoazzurri, dopo un primo tempo a stretto contatto con la Virtus Roma, mettono il turbo al rientro dagli spogliatoi fino a fissare il punteggio finale sul 98-62. Cinque uomini in doppia cifra a tabellino tra cui i 21 punti del top scorer Harrison (8 rimbalzi e 26 di valutazione in 25 minuti di gioco).

 

Rispetto al match di andata, conclusosi con uno scarto di +21 in favore della Happy Casa, la Virtus recupera tre americani inseritisi a Olbia nel gruppo di coach Bucchi: Beane, Evans e Robinson.
Vitucci schiera lo stesso quintetto dell’ultima partita vinta con Sassari, inserendo Gaspardo al posto dell’indisponibile Bell. Brindisi parte subito con il piede sull’acceleratore trovando il fondo della retina con tutti i suoi interpreti in starting five (13-4). Krubally entra in campo con la solita energia e fronteggia al meglio i centimetri di Cervi. Roma risponde con i punti di Evans e Robinson chiudendo i primi 10 minuti sotto di due possessi pieni (19-13). Beane cambia volto alla Virtus che riesce a recuperare palloni e correre a campo aperto impattando a quota 27-27 al 15’. L’esterno americano supera la doppia cifra a referto con 13 punti su 5/7 dal campo permettendo a Roma di rimanere in scia. La schiacciata volante di Willis a fil di sirena fissa il punteggio sul 39-33 dopo i primi 20 minuti.

Le squadre non trovano la via del canestro per i primi due minuti di gioco ed è sempre Willis a sbloccare il risultato centrando la retina dalla distanza mentre Baldasso commette il quarto fallo personale dopo la tripla del -6 al 23’ (42-36). Happy Casa trova fluidità offensiva piazzando un break positivo di 16-4 (58-40) con i canestri nel pitturato di Perkins che provoca anche il quinto fallo di Cervi. Roma non riesce a rimanere in linea di galleggiamento e Brindisi chiude tutte le linee di passaggio scappando definitivamente via per non voltarsi più indietro (71-45 al 30’ e parziale di 32-12 nel terzo quarto).
Nell’ultimo parziale coach Vitucci da spazio a Cattapan e Guido (2/3 da tre) al pari di coach Piero Bucchi che schiera i suoi under, in campo per tanti minuti in questa edizione speciale della Supercoppa Italiana 2020.

 

In serata, al termine dello scontro finale tra Sassari e Pesaro, arriva il verdetto definitivo del girone D per la qualificazione alle Final Four Supercoppa 2020 di Bologna (18-20 settembre).
I sardi cedono 81-78 contro Pesaro trascinata dai 26 punti di Robinson, ma passano ugualmente alla fase successiva finendo davanti a Brindisi ed i marchigiani tutte a pari punti.

 

IL TABELLINO
HAPPY CASA BRINDISI-VIRTUS ROMA: 98-62 (19-13, 39-33, 71-45, 98-62)

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 8 (3/4, 3 r.), Zanelli 11 (2/2, 2/6, 2 r.), Harrison 21 (2/5, 3/6, 8 r.), Visconti 15 (2/3, 2/4, 1 r.), Gaspardo 5 (1/4, 0/1, 2 r.), Thompson 2 (0/2, 2 r.), Cattapan 2 (1/1 , 4 r.), Udom 6 (1/3, 1/2, 6 r.), Bell ne, Willis 11 (3/4, 1/2, 4 r.), Perkins 11 (4/7, 5 r.), Guido 6 (2/3, 2 r.). All.: Vitucci.
VIRTUS ROMA: Hadzic (0/1, 0/2, 3 r.), Beane 15 (4/6, 2/4), Baldasso (0/4 da 3), Cervi 6 (3/7, 10 r.), Telesca 5 (2/5), Ticic 7 (2/3, 1/2), Nizza (0/1, 0/1, 1 r.), Robinson 9 (1/3, 1/3, 3 r.), Iannicelli 6 (1/3, 0/1, 1 r.), Evans 10 (4/9, 0/2, 3 r.), Jovanovic 4 (2/3, 3 r.). All.: Bucchi.

ARBITRI: Manuel MAZZONI – Beniamino Manuel ATTARD – Marco PIERANTOZZI.
NOTE – Tiri liberi: Brindisi 27/34, Roma 12/18. Perc. tiro: Brindisi 30/59 (11/24 da tre, ro 14, rd 30), Roma 23/60 (4/19 da tre, ro 15, rd 19).

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

No Comments