December 8, 2019

Print Friendly, PDF & Email

“CLASSIC AND MOVIE MUSIC” è il titolo del concerto che si svolgerà a Brindisi sabato 24 febbraio presso l’auditorium ex Convento Santa Chiara, via Santa Chiara, 10, con inizio alle ore 19.
L’iniziativa è organizzata dal Club Rotary Brindisi Valesio con il patrocinio del Comune, per celebrare il “Rotary International Day”, con cui l’associazione festeggia i suoi 113 anni di vita.
A esibirsi sarà il duo “VOCI DI LUNA” composto dalle due eccezionali musiciste brindisine: Francesca Salvemini, flauto e Silvana Libardo, pianoforte.

 

Il Rotary, un’organizzazione globale con radici nella comunità locale (oltre 35.000 club nel mondo), connette 1 milione e 207 mila uomini e donne intraprendenti, amici, conoscenti, professionisti e imprenditori che credono in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi.

Tutto è cominciato dalla lungimirante visione di Paul Harris. Questo avvocato di Chicago ha creato il Rotary Club di Chicago il 23 febbraio 1905 per consentire a professionisti di vari settori di incontrarsi per scambiare idee, instaurare amicizie significative e durature e contraccambiare la loro comunità.

Il nome Rotary deriva dalla consuetudine iniziale di riunirsi a rotazione presso gli uffici dei soci.

 

Il fatto di provenire da culture e da Paesi diversi e di esercitare le professioni più disparate permette ai rotariani di vedere la realtà da una molteplicità di angolature. Inoltre, la passione comune per il servire aiuta a realizzare progetti ambiziosi.

 

PolioPlus: fiore all’occhiello dell’attività rotariana, iniziato nel 1988, per la lotta contro la Poliomielite. Grazie a questo colossale intervento umanitario i casi di poliomielite nel mondo sono passati da 360.000 all’anno nel 1988 a 12 nel 2017: 7 in Afghanistan e 5 in Pakistan che, con la Nigeria, sono gli unici stati in cui la terribile malattia non è stata ancora eradicata.

Buon compleanno Rotary.

 

Francesca Salvemini, nata a Brindisi, si diploma al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e consegue il “Prix de Virtuosité” presso il Conservatoire Superieure de Musique” di Ginevra nella classe del grande flautista francese Maxence Larrieu. Figlia d’arte, apprezzata per l’innata musicalità e la comunicativa veicolate da un suono generoso ed emozionante, intraprende giovanissima una intensa attività concertistica che la porta ad esibirsi in più di 500 concerti per le piu importanti società concertistiche in Italia, Europa, Stati Uniti, Messico e America Latina. Si esibisce con orchestre quali: I Solisti Veneti, I Solisti Aquilani, I Solisti di Madrid, la State Orchestra of Moscow, Orchestre Filarmoniche di Ploiesti e Bacau, Izmir e Delvet Sinfoni Orchestrasi, Philarmonica di Stato del Messico, Sinfonica di Opole in Polonia, Radomska Orkiestra Kameralna, e molte altre, collaborando con direttori quali C. Scimone, K. Sanderling, G. Khun, M. Corboz, O. Balan, G. Yasliçam. Ha tenuto Masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e in Università degli USA e dell’America Latina e pubblicato opere didattiche e trascrizioni per flauto e pianoforte. Ha inciso per Velut Luna di Padova, Bongiovanni di Bologna e Acustica di Lecce. È docente di flauto presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli.

 

Silvana Libardo, si è formata al Conservatorio “N. Picinni” di Bari alla Scuola dei Maestri Michele Marvulli e Marco De Natale, perfezionandosi successivamente a Roma con il M° Rodolfo Caporali. Svolge un’intensa attività concertistica come solista, in formazioni cameristiche e con l’orchestra, collaborando con direttori e solisti di prestigio internazionale. In duo con sua figlia, la flautista Francesca Salvemini, ha tenuto oltre trecento concerti in Italia ed all’estero (Belgio, Turchia, Germania, Brasile, USA) riscuotendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica e recentemente ha inciso un CD per la casa discografica “Velut Luna” di Padova, sulle colonne sonore più celebri del cinema italiano. Notevole è la sua attività didattica che esercita nei corsi di perfezionamento in Italia e all’estero: Università di S. Maria-Brasile, Festival di musica da camera di Resistencia-Argentina, Festival “Musiques en Mer” – Italia, Festival di Anzio – Arts Academy – Roma, Università della Georgia – Macon, Università di San Antonio -Texas, Cours International de Piano-Bruxelles. Già docente titolare di pianoforte principale al Conservatorio di Lecce. Ha curato la pubblicazione del testo di “Didattica Pianistica” edito dalla Florestano di Bari.
Nel corso del concerto saranno eseguite musiche di Donizetti, Chaminade, Fain, Gershwin, Morricone.

No Comments