January 24, 2020

Print Friendly, PDF & Email

 Piccoli nipoti radioattivi crescono, suonano, incidono dischi e li porti alla radio per presentare i nuovi lavori discografici.
Troppo indie per il pop e troppo pop per l’indie: venerdì 14 aprile esce “Maffei sei uno str***o”, album d’esordio del progetto pugliese Maffei!, prodotto da Suoni dal basso e SoulMatical, distribuito in Italia e online da Self e sostenuto anche grazie ad una generosa campagna di crowdfunding.

Dopo l’anticipazione di San Valentino con il brano “Le mie ex”, il disco sarà lanciato dal singolo Tamagotchi e da un videoclip firmato da Silvana Padula e Gianluca Distante. Il disco di Maffei sarà presentato al pubblico e alla stampa venerdi 14 aprile alle 20.30 presso il Lab Creation di Mesagne. Dalle ore 22.00 la presentazione continuerà in diretta radiofonica sulle frequenze di Ciccio Riccio.

 

 

Le canzoni di Marco Maffei nascono nell’estrema periferia di Brindisi, a due passi dall’aeroporto, nella cameretta/studio del chitarrista, cantante e autore di tutti i brani, mentre i fragori dei voli low cost fanno tremare i vetri.

Maffei incarna la figura del moderno cantastorie a cavallo tra la realtà cittadine, i social network, le ex fidanzate, i bicchieri di troppo e le mille sigarette.

I suoi compagni di viaggio sono Marco Baldari (basso) e Jordan Rech (batteria). Da segnalare la partecipazione di Lorenzo Rinaudo e Noemi Castagnanova ai cori e Silvia La Grotta agli archi.

 

I dieci brani di “Maffei sei uno str***o” – Tamagotchi, Le mie ex, Virginia Galluzzi, 90’s, Mentre dormi, Ma tua madre lo sa che sei nuda su facebook?!, La tua tosse, Non esistono più, Solo noia, Paradiso – sono una miscela ben oliata di sinth pop, punk e rock.

 

 

«Non so cosa sono, non so definire la mia musica. Scrivo quello che mi va e che mi piace, le mie esperienze in prima persona nel modo più sincero possibile», sottolinea Maffei. «Il primo singolo “Le mie ex”, come si direbbe al cinema, è “tratto da una storia vera”. È sempre imbarazzante quando le tue ex storiche diventano amiche del cuore, la paura di quello che si potrebbero dire e i mille segreti che molto spesso esistono in una relazione. Soprattutto quando tu sei fidanzato con entrambe», scherza. «Ovviamente mi hanno sgamato. Ma, dopo tutto, ora siamo in ottimi rapporti. Sono stato sempre un po’ paraculo. Sono stato sempre un po’ stronzo». Il disco è arricchito da un booklet ricco di pagine colorate dove all’interno scorrono i testi dei brani.

 

Il progetto Maffei! nasce dalla precente esperienza dei PHnegativo (vecchio nome della band). Dopo “Prodotto idoneo“ (2012), nel 2015 la band, dopo aver vinto le selezioni regionali, ha rappresentato la Puglia sul palco dell’Arezzo Wave Festival. I PHnegativo vantano diverse partecipazioni in festival pugliesi e italiani (“Smiaf” di San Marino, “Reset Festival” di Torino, SudEst Indipendente di Lecce, Yeahjasi di San Vito dei Normanni). Ora l’egocentrismo del cantante ha voluto che il progetto si chiamasse come il suo cognome, appunto Maffei. Nel corso del 2016 il trio si è esibito in una serie di live nei club, suonando anche in diversi festival estivi (Yeahjasi, Yep festival e Cellamare music festival).

 

MARCO GRECO

No Comments