October 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Potrà sembrare paradossale ma la notizia relativa al mantenimento degli importi delle tariffe Tari nel Comune di Brindisi, anche per l’anno corrente, la riteniamo una cattiva notizia per i contribuenti brindisini.

I risultati conseguiti lasciavano sperare in un abbattimento della tariffa per le famiglie alla luce dei recenti provvedimenti della Regione Puglia circa la riduzione considerevole dell’ecotassa che sommato ai volumi di differenziata raggiunti comportano economie di spesa ed introiti per le casse comunali.

 

Quanto sopra in considerazione dei minori volumi di indifferenziata e quindi minori costi di smaltimento e trasporto in discarica a cui fanno da contraltare gli introiti derivanti dai consorzi per il riciclo.

 

Ciò che avevamo auspicato, quindi, sembrava essere ancor più fattibile stante le dichiarazioni rese dal Commissario Prefettizio Santi Giuffrè che di recente, nel sottolineare i risultati ottenuti sul fronte della differenziata e commentando la riduzione dell’ecotassa, annunciava possibili riduzioni della Tari.

 

Dobbiamo prendere atto a questo punto che non solo la politica ma anche la gestione commissariale è avvezza alle promesse mancate.

 

Ricordiamo tutti gli slogan adottati al fine di incentivare i risultati poi ottenuti. Una linea di condotta poco trasparente che sommata al mancato confronto sulle problematiche e l’assenza di nuove attività da mettere necessariamente in campo per migliorare il servizio rischia di diffondere tra i cittadini meno sensibili ai temi ambientali atteggiamenti che potrebbero vanificare il lavoro svolto salvo “alchimie” utili solo a certificare il proprio operato senza benefici reali per la collettività.

 

COMUNICATO STAMPA ADOC

No Comments