October 31, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Maltrattamenti contro familiari e conviventi, lesioni personali, violenza privata e danneggiamento. Con queste accuse i carabinieri della stazione di Cisternino hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo di 38 anni di origine canadese domiciliato a Cisternino.

 

Il provvedimento è stato eseguito dopo un litigio scaturito per futili motivi, nel corso del quale l’uomo ha aggredito a calci e pugni la convivente 26enne e il fratello 30enne, entrambi di origini canadesi. I due, per sfuggire alla rabbia dell’uomo, si sono barricati all’interno della loro abitazione ed hanno chiamato i Carabinieri.

Le due vittime, visitate presso il locale ospedale, hanno riportato varie lesioni giudicate guaribili con una prognosi di 7 giorni ciascuno.

L’arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato collocato agli arresti domiciliari presso un’altra abitazione.

No Comments