November 29, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Francavilla: Ricciardi, Russillo, Nicolao, Sekkoum, Marziale, Donnadio (82′ Ferraiuolo), Lancellotti (50′ Cristofaro), Gasparini, Sperandeo, Fanelli, Masullo (82′ Di Nella). All.: Lazic.
Brindisi: Peschechera, Lorito, Liotti, Kamano (29′ Fella), Vetrugno, Sicignano, Ancora, Pollidori, Gambino (84′ Gasperini), Pellecchia (58′ Troiano), Loiodice. All.: Chiricallo
Arbitro: Zingarelli di Siena, assistito da Mascilongo di Termoli e Farina di Campobasso.
Reti: 42′ e 62′ Gambino, 84′ Sperandeo
Ammoniti: Vetrugno, Nicolao, Pollidori, Sperandeo, Sekkoum
Recupero: 2′, 4′

 

In 90′ il Brindisi  rimette in sesto una stagione. Per Gambino e compagni, dopo la sconfitta esterna contro la Turris, era obbligatorio fare risultato pieno a Francavilla in Sinni per poter sperare di raggiungere un posticino nei playoff e continuare a nutrire il già flebile sogno della promozione in Lega Pro. Ed così è. Con due reti di Gambino il Brindisi doma un Francavilla che ha avuto maggior possesso palla ma non ha saputo tramutare in rete la grossa mole di gioco.

Invece i brindisini hanno saputo capitalizzare al massimo le occasioni da rete: tre tiri in porta, due reti e tre punti sono forse un po’ troppo ma in tante altre occasioni i biancazzurri hanno pagato dazio alla fortuna. Pertanto incassiamo e portiamo a casa senza perdere di vista che occorre sudare altri 180′ (più recupero) per poter disputare l’appendice della regular season.

 

 

Per la difficile trasferta contro la rodata compagine di Lazic, Chiricallo si affida ad un undici più offensivo del solito, con un 4-2-3-1 che vede Peschechera in porta; Lorito, Vetrugno, Sicignano e Liotti sulla linea difensiva; Kamano e Polidori sulla prima linea di centrocampo appena indietro al terzetto composto da Ancora, Loiodice e Pellecchia; unica punta è Gambino.

L’avvio è di netta marca biancorossa. I lucani conquistano il centrocampo e costringono il Brindisi a giocare a ridosso della propria area di rigore. Il Francavilla “rischia” di passare in vantaggio con Sperandeo ma Peschechera ipnotizza il n. 9 dei padroni di casa e la rete biancazzurra resta inviolata.

Il Brindisi soffre anche perché Kamano mostra precarie condizioni fisiche e per questo Chiricallo lo chiama anzitempo negli spogliatoi mandando in campo Fella ed arretrando Ancora sulla mediana più arretrata.

L’azione del Francavilla è comunque sterile ed il netto dominio nella percentuale di possesso di palla non si traduce in vantaggio nel punteggio.

E come spesso accade nel calcio, quando una squadra non capitalizza è l’avversario a cogliere i frutti. La sostituzione di Fella ha il merito di dare maggiore verve alla manovra brindisina ed al 40′ Pollidori – servito proprio da Fella – si trova a tu per tu con Ricciardi che, in tuffo, riesce a respingere il tiro del centrocampista pugliese.

Due minuti più tardi, però, nulla può Ricciardi sulla seconda incursione brindisina: dopo aver respinto con bravura un tiro ravvicinato di Fella, il n.1 di Lazic non riesce ad arrivare sul seguente colpo di testa di Gambino che manda la sfera in rete per l’1-0 che chiude il primo tempo.

 

Nel secondo tempo è sempre il Francavilla a dettare legge sul campo. Il Brindisi resta chiuso nella propria metà campo ed a poco valgono i ripetuti inviti ad alzare il baricentro della compagine.

Il Francavilla va vicino al pareggio al 10′ con Fanelli che colpisce la traversa a Peschechera battuto, ma il Brindisi non cede. Al 15′ Chiricallo si cautela mandando in campo Troiano per Pellecchia.

Ma come avvenuto nel primo tempo, proprio nel momento migliore dei padroni di casa, il Brindisi colpisce: azione caparbia sulla fascia sisnitra sull’asse Ancora-Liotti e cross preciso sulla testa di Gambino che gira in rete per la sua doppietta personale.

Il Francavilla risponde subito e sfiora la rete con un gran tiro dalla distanza di Sekkoum e tiene sempre il pallino del match. All’82’ Lazic tenta il tutto per tutto inserendo Di Nella e Ferraiuolo mentre Chiricallo richiama in panchina bomber Gambino per il difensore Gasperini.

La mossa del tecnico ha l’effetto di rinvigorire i suoi ed a 6′ dalla fine i lucani trovano la rete del 2-1 con Sperandeo che ribadisce in rete una punizione di Sekkoum non trattenuta da Peschechera.

Il Francavilla ha la palla del pareggio al 45′ quando Sekkoum invita al gol Sperandeo, ma il n. 9 spedisce alto da ottima posizione. I padroni di casa insistono fino alla fine ma il Brindisi non molla e dopo 4′ di recupero esce vincitore dal difficile campo lucano.

 

 

Clicca qui per risultati e classifica aggiornata

 

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com