February 21, 2024

Brundisium.net

Givova Scafati – Basket Francavilla 94-87
Parziali: 24-24  51-43  68-61
Givova Scafati: Di Capua 3 (1/4, 0/2), Izzo 13 (2/4, 3/5), Zaccariello 14 (2/3, 3/6), Antonelli, Requena 2 (1/1, 0/1), Chiacig 11 (4/13), Ruggiero 20 (4/6, 2/5), Moruzzi 23 (5/9, 3/5), Matrone 8 (3/4) n.e.: Gamaleri. Coach Sorgentone.
Soavegel Francavilla: Dagnello 22 (5/8, 4/7), Hidalgo 16 (7/12, 0/1) , Battaglia 5 (1/1,-/-), Coluzzi 6 (2/4, 0/2), Di Marco 20 (2/5, 3/4), Dalovic 7 (1/2, 1/5), Medizza 11 (5/8,-/-), n.e.: Urso, Mazzarese,  Di Punzio. Coach Olive.
Arbitri: Giusto Cristiano di Albignasego (PD) e Maschietto Chiara di Treviso.

 

La Soavegel Francavilla esce fra gli applausi del PalaMangano dopo aver disputato un’ottima gara al cospetto della corazzata Scafati, senza però riuscire a compiere l’impresa di espugnare per la prima volta in stagione il parquet della capolista campana. Per i biancazzurri resta comunque, malgrado il risultato non positivo, la grande soddisfazione per essere stata una delle formazioni capaci di mettere maggiormente in difficoltà sul proprio terreno la formazione che domina il girone D del campionato DNB.

 

L’approccio alla gara della formazione biancazzurra, in campo con Dagnello, Hidalgo, Coluzzi, Dimarco e Medizza, è perfetto. I ragazzi di coach Olive entrano in campo concentrati ma allo stesso tempo tranquilli, affrontando senza timore i più quotati avversari. Capitan Dagnello colpisce dall’arco, Medizza e Coluzzi, malgrado la presenza dall’altra parte di Chiacig, presidiano bene l’area pitturata e Dimarco, come sempre sforna splendidi assist per i suoi compagni; Scafati viene sorpresa dall’avvio biancazzurro con coach Sorgentone costretto a chiamare il time-out quando, al 5’, Dagnello piazza la tripla del 9-17. La sospensione porta i suoi frutti per i padroni di casa che, con un parziale di 11-2 riescono a portarsi in vantaggio (20-19 a 1’:40” dalla fine). I biancazzurri non si scompongono e con Dimarco trovano la tripla del nuovo vantaggio prontamente replicata, però, da quella di Zaccariello. Dagnello, poi, dopo uno 0/2 dalla lunetta si fa prontamente perdonare realizzando il canestro in contropiede del 23-24. L’1/2 dalla lunetta di Moruzzi riporta tutto in parità con ancora Dagnello che, sul suono della sirena di questo vibrante primo quarto, tenta la conclusione dalla lunghissima distanza che però si infrange sul ferro.

 

L’inizio del secondo quarto fa registrare il primo tentativo di fuga dei padroni di casa che guidati da un ispirato Ruggiero si portano sul +6; ma i biancazzurri sono vivi e con il canestro del subentrato Battaglia e la tripla di Dagnello si riportano prepotentemente sotto. Nuovo allungo di Scafati che, indovinando le conclusioni da fuori di Izzo e Moruzzi, raggiungono il massimo vantaggio di +12. Nuovo sussulto degli ospiti che, con Dagnello e Dimarco, riducono lo svantaggio a sole 6 lunghezze anche se sarà il canestro di Moruzzi a chiudere la frazione con le squadre che vanno al riposo lungo sul punteggio di 51-43.

 

Al rientro sul parquet l’avvio sembra favorevole ai biancazzurri che aprono le marcature con Hidalgo, difendono bene ma sprecano diverse occasioni per riagguantare il risultato; arriva così il canestro di Ruggiero che riporta i suoi sul +8. Ma la Soavegel non molla e risponde colpo su colpo ai tentativi di fuga della capolista: due volte l’ottimo Medizza ed lo svantaggio è di sole 4 lunghezze e, dopo il nuovo + 8 dei padroni di casa, si arriva, ad 1’ dalla fine, con  la tripla di Dimarco ed il canestro di Hidalgo, addirittura sul -3. Poi i canestri di Moruzzi e Ruggiero riportano Scafati sul +7, 68-61, punteggio finale del terzo quarto.

 

L’ultima frazione si apre con il 2/2 dalla lunetta di Chiacig ed il canestro di Moruzzi seguito da un episodio non sfruttato appieno dai biancazzurri; Chiacig, innervosito dall’ottima marcatura dei lunghi francavillesi, si fa sanzionare un fallo tecnico ma viene graziato dalla coppia arbitrale che non vede o ignora, dopo la sanzione, il ripetuto applauso nei loro confronti da parte dell’atleta scafatese, sanzionando però un altro tecnico anche a Zaccariello dopo le ripetute proteste; Dimarco realizza 3 dei 4 tiri liberi ma poi sul successivo possesso i biancazzurri perdono banalmente palla sulla rimessa consentendo così a Scafati di andare a segno e riportarsi sul +10. I padroni di casa tentano ripetutamente l’allungo decisivo ma la Soavegel resta sempre aggrappata al risultato riuscendo a 1’ dalla fine, dopo un altro antisportivo di Moruzzi su Dalovic,  a portarsi sul -6 non riuscendo però a completare la rimonta ma chiudendo sul più che dignitoso punteggio finale di 94-87.

 

Archiviata l’ottima prova di Scafati, che però, come da pronostico, non ha portato punti, domenica prossima la Soavegel sarà di scena sul parquet del Palasport 2006 di Ceglie Messapica nell’incontro che la vedrà opposta alla formazione della Dynamic Venafro, nell’ultimo turno della prima fase che deciderà quali saranno gli accoppiamenti, ancora tutti da decidere, della successiva fase ad orologio che ricordiamo prevede per ciascuna squadra del girone altri quattro incontri (in casa con le due formazioni che seguono e fuori con le due che precedono) con punti regolarmente aggiunti alla classifica che, alla fine di tale fase, sancirà le otto formazioni che disputeranno i play-off.

 

Bruno Passaro – addetto stampa Soavegel Basket Francavilla

 

No Comments