October 3, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione comunale di Fasano ha dato mandato a due tecnici di periziare gli immobili confiscati alla criminalità organizzata e di proprietà del Comune, al fine di poter emettere un apposito Avviso pubblico per concederli in locazione.

È stato il sindaco Lello Di Bari a imprimere un’accelerata alla questione e ad affidare a Donato Ammirabile, assessore ai Lavori pubblici e Patrimonio, il compito di seguire l’intera materia.

I due tecnici incaricati dovranno consegnare al Comune il lavoro entro la fine di aprile di quest’anno. Due sono le tipologie di immobili confiscati da periziare: quelli occupati abusivamente e quelli liberi da cose e persone. Tra i primi figurano un’abitazione sita in contrada Martucci (con annesso box), un monolocale ubicato a Fasano, un’abitazione sita a Fasano ed altre tre abitazioni ubicate a Savelletri, a Canale di Pirro e a Torre Canne.

Tra gli immobili liberi da cose e persone, invece, figurano una villa ubicata a Savelletri, un locale-deposito ubicato sempre a Savelletri, e cinque abitazioni, di cui tre ubicate a Torre Canne, una a Savelletri ed un’altra a Fasano. I tecnici dovranno verificare la posizione catastale degli immobili (e ove non ne avessero una, predisporne la configurazione), nonché effettuare una ricognizione dello stato dell’immobile attraverso un sopraluogo operativo al fine di farne una stima in termine di valore quantitativo; dovranno, altresì, effettuare i rilievi planimetrici per verificare la corrispondenza dell’immobile alla situazione catastale (per individuare eventuali abusi edilizi); dovranno quantificare i lavori di manutenzione straordinaria eventualmente occorrenti per garantire l’agibilità degli immobili stessi; dovranno verificare la posizione amministrativa delle volture e trascrizioni presso l’Agenzia del Territorio e, per quel che riguarda gli immobili occupati abusivamente (nonostante le ordinanze di sgombero già emesse nei mesi scorsi), verificare presso le società erogatrici di servizi pubblici (Enel, Aqp, Ses Reti, ecc.) la quantificazione di canoni eventualmente insoluti e la posizione amministrativa di eventuali condomini e quantificazione di insolute quote condominiali.

Per questi immobili ancora occupati, si dovrà anche quantificare gli oneri da richiedere agli occupanti abusivi a titolo di canoni di locazione arretrati.

 

L’Amministrazione comunale intende emettere, a conclusione del lavoro dei due tecnici incaricati, e, dunque, entro la fine del mese di maggio, un apposito Avviso pubblico per concedere in fitto gli immobili ed attuare, così, quanto autorizzato dall’Agenzia Nazionale Beni Confiscati e Sequestrati, ossia di destinare i proventi rivenienti dagli affitti a finalità sociali.

 

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FASANO

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com