April 18, 2024

Brundisium.net

Il gruppo artistico della Fondazione “Opera Beato Bartolo Longo” vince la Rassegna Teatrale “Fuori Misura – Premio Giovanni Soldini” organizzato dalla compagnia teatrale “Gli Smisurati” di Treia, suggestivo borgo in provincia di Macerata.
La Rassegna ha visto esibirsi tre compagnie teatrali in altrettanti spettacoli andati in scena nel teatro Comunale di Treia dal 20 al 22 Aprile 2018 ; un’ occasione importante di confronto con realtà sociali e artistiche che credono che il teatro, l’ arte e la libera espressività siano un aiuto fondamentale per la crescita e l’ apertura verso l’ altro. L’ evento è intitolato a Giovanni Soldini, dirigente scolastico impegnato da sempre nel sociale e nella lotta a favore delle persone fragili , scomparso improvvisamente nel 2016.
Al termine della rassegna , durante una commossa e suggestiva cerimonia finale , la giuria composta dall’ attore Franco Tomassini, dall’attrice Monica Belardinelli, da un membro dell’Amministrazione comunale di Treia e da un membro della famiglia Soldini, ha decretato “Quante Storie Per una Foto” lo spettacolo vincitore.
Una soddisfazione enorme per gli attori della compagnia composta dagli utenti fruitori delle comunità residenziali della Fondazione, dallo staff riabilitativo delle strutture , da attori e da volontari. Uno spettacolo intenso, capace di comunicare emozioni e stati d’ animo contrastanti e, come motivato dalla giuria “ un lavoro travolgente che abbraccia tutte le sfumature della vita concentrato in un grande lavoro di gruppo”
Il progetto è stato ideato all’ interno del Laboratorio Cine-Teatrale delle strutture di riabilitazione psichiatrica e socio-educative della Fondazione Opera Beato Bartolo Longo, ente che da oltre trent’anni è presente sul territorio e che annovera tra i propri servizi i laboratori artistici.
Si è partiti dalla produzione di storie passando per la scelta di un’ immagine rappresentativa e in seguito con lo scatto e la produzione delle foto.
Il materiale raccolto è stato utilizzato all’ interno del laboratorio teatrale collegato al progetto : ogni partecipante ha potuto rivedere e rivivere in scena la storia scritta assegnando ruoli, personaggi e rivalutando in maniera creativa ricordi, eventi o blocchi emozionali legati a quella particolare storia.
La creazione delle storie, la realizzazione delle foto e dei video sono state curate dei conduttori del laboratorio Cinematografico : Giovanni Politi, regista e sceneggiatore e Alessandro Bollino, tecnico della fotografia e montatore.
La realizzazione dello spettacolo teatrale è a cura di Rosario Diviggiano, sociologo e teatroterapeuta e di Roberta Natalini, tecnico della riabilitazione psichiatrica, oltre che alla fondamentale collaborazione di tutte le figure professionali presenti all’ interno del gruppo.
L’arte intesa come creazione di segni mai creati e che utilizza la libertà nel rapporto con le cose, i luoghi, le emozioni, la storia personale e sociale: semplici istanze che ci guidano a migliorare la conoscenza di noi stessi e a conquistare nuovi spazi di comunicazione.
“Quante Storie Per una Foto” è attualmente in programmazione in vari teatri della provincia di Brindisi per alcuni matineè teatrali per le scuole del territorio.

 

 

FONDAZIONE  OPERA BEATO BARTOLO LONGO
Ente Morale – ONLUS

No Comments