April 15, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Ancora una volta nonostante la situazione già precaria della Partecipata Multiservizi Brindisi, a seguito di affidamento del Comune di Brindisi dell’appaĺto diretto a Multiservizi del SISTEMA DI CAPTAZIONE DEL BIOGAS DISCARICA AUTIGNO, la Società emette un Bando Pubblico per l’individuazione e affidamento ad altro Operatore Ecomonico a cui affidare il Servizio. Bando Pubblico emesso il 26 gennaio 2021 con scadenza offerte il 2 Febbraio 2021 considerando i giorni festivi compresi sembra alquanto strana e inusuale questa veloce e immediata procedura.

Si continua ad operare con affidamento in appalto non avendo la capacità di svolgere in proprio i servizi nonostante sia imprescindibile e indispensabile rendere più efficiente, più organica l’ organizzazione del lavoro con una più capillare impiego del personale interno della Multiservizi.

Strano, anche il prezzo di paga oraria inserito nel bando non copre il costo del lavoro sia nella parte retributiva che in quella contributiva, non rispetta i minimi contrattuali normativi, a chi è indirizzato il Bando?

A chi incentiva lavoro in nero o a chi sottopaga i propri lavoratori.

Considerando che si tratta di soldi pubblici, l’ Amministrazione Comunale intende ancora tollerare e rimanere silente dinanzi alla ormai cronica ricerca di consulenze e appalti all’ esterno da parte di Multiservizi o intervenire e rendere efficiente, operativa ogni singola unità della Società Partecipata del Comune di Brindisi.

Basta con queste operazione di mero trasferimento di lavoro, di ricerca in collaborazioni esterne, Multiservizi si attrezzi una volta per tutte a efficientarsi attraverso una Organizzazione del Lavoro che impieghi a pieno regime tutto il suo personale mantenendo all’interno tutti i servizi che il Socio Pubblico affida per rafforzare e salvare la Società.

 

COMUNICATO STAMPA A FIRMA DI ERCOLE SAPONARO E LUCIANO LOIACONO
CONSIGLIERI COMUNALI BRINDISI DI LEGA E IDEA

No Comments