November 30, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Tuturano, al termine degli accertamenti, hanno tratto in arresto una donna 36enne del luogo, per danneggiamento aggravato porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. La stessa, abitante in un quartiere popolare, per futili motivi, ha danneggiato in modo grave con calci l’autovettura Lancia Y di una sua vicina di casa arrecandole una serie di ammaccature allo sportello e contestualmente minacciandola di morte.

I militari giunti sul posto hanno bloccato la donna perquisendole la borsa che portava appresso rinvenendo un coltello a serramanico con lama di cm 9 e un martelletto frangi vetro d’emergenza simile a quello presente sui mezzi pubblici, ed altresì 8 pezzi di hashish avvolti singolarmente in cellophane trasparente per un peso complessivo di 12,47 grammi, il tutto sottoposto a sequestro.

In relazione al movente riguardo al danneggiamento si è appreso che in passato le due donne erano amiche, ma ad un certo punto la parte offesa ha deciso di interrompere il rapporto, scatenando verosimilmente le ire dell’indagata.

Quest’ultima già nell’ottobre 2017 si era presentata dall’ex amica rendendola edotta di essere stata lei a squarciarle con un coltello i pneumatici della sua vettura parcheggiata sotto casa. Nella circostanza, la vittima non aveva sporto denuncia per paura di ulteriori ritorsioni in quanto era costantemente minacciata di morte insieme ai suoi familiari. L’arrestata dopo l’espletamento delle formalità di rito è stata rimessa in libertà, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

No Comments