October 29, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuta nella serata odierna una riunione richiesta dalla scrivente alla gestione commissariale del Comune di Brindisi in riferimento all’adozione del nuovo piano della sosta. Presenti all’incontro il Subcommissario Dott. Michele Albertini, il Dirigente del settore trasporti Arch. Fabio Lacinio oltre al Presidente provinciale dell’ADOC di Brindisi Zippo Giuseppe, gli avvocati ADOC Avv. Marina Leo e avv, Rossana Palladino, ed alcuni residenti della zona centro.

 

L’occasione è stata utile al fine di analizzare gli effetti del nuovo piano della sosta sulle abitudini dei residenti, dei lavoratori ed i consumatori che giornalmente accedono al centro per varie necessità e sugli effetti dello stesso sui volumi di traffico veicolare. Senza trascurare gli effetti positivi del decongestionamento, il confronto si è incentrato sulle possibili migliorie da apportare per rendere ancor più tangibili i risultati sperati nell’interesse di tutti. Si è discusso in primo luogo della cosiddetta zona rossa, nata dalla necessità -a parere dell’area tecnica- di creare una zona di scambio sempre disponibile.

Tale scelta, a parere dell’ADOC, tuttavia, di fatto penalizza i residenti in quanto è preclusa loro la sosta tramite l’utilizzo del pass.

A tal proposito è stata avanzata la richiesta di estendere agli aventi diritto la possibilità degli stalli che durante l’arco della giornata risultano pressochè inutilizzati.

Altra osservazione è stata mossa in merito all’estensione dell’orario di pagamento della sosta sino alle ore 24, determinando per alcune fasce di utenti -specie nel fine settimana- ulteriori costi con effetti negativi sulla fruizione dell’offerta commerciale e della ristorazione.

Richieste di migliorie sono state avanzate anche in riferimento al collegamento con piazza Spalato. In effetti, i punti di imbarco della navetta non dispongono di pensiline e di aree di accesso al mezzo per i disabili. E’ stata inoltre chiesta l’adozione dei nuovi parchimetri in tutte le aree di sosta della città, al fine di consentire il pagamento attraverso diverse forme così come previsto dalla normativa vigente. Sul fronte organizzativo relativo al rilascio dei pass e degli abbonamenti, è stato chiesto uno snellimento ed un conseguente abbattimento dei costi delle procedure burocratiche.

 

L’Adoc ha proposto l’adozione di pass/abbonamenti dotati di microchip che, una volta rilasciati all’abbonato, possano essere ricaricati direttamente dall’utente tramite i normali canali di pagamento; il sistema, peraltro, agevolerebbe il controllo degli ausiliari del traffico tramite lettori idonei allo scopo.

La descritta soluzione scongiurerebbe inutili perdite di tempo e dispendio di risorse economiche ed umane nelle procedure di rinnovo. Altro aspetto discusso è stato quello relativo alla carenza degli stalli dedicati alle donne in gravidanza.

 

Il Dott. Michele Albertini, supportato dal dirigente Lacinio, fatte proprie le segnalazioni meritevoli di attenzione, ha annunciato l’intenzione di effettuare a breve alcuni accorgimenti che vanno nella direzione delle richieste avanzate dalla scrivente in risposta alle esigenze dei cittadini. L’Adoc nel dare atto della disponibilità al confronto dimostrata dall’Amministrazione, auspica l’adozione di atti che superino le difficoltà inziali nell’esclusivo interesse della collettività.

 

COMUNICATO STAMPA ADOC

No Comments