January 25, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera di dimissioni da Comissario cittadino di NCD dell’Arch. Giuseppe Di Taranto, Consigliere e Assessore al Comune di San Pietro Vernotico:

 

“Con questa lettera presento le mie dimissioni da commissario cittadino di NCD (ora Alternativa Popolare) di San Pietro V.co.

Spiego le ragioni di una scelta maturata e condivisa, con il gruppo che mi ha sostenuto fin dall’inizio e mi sostiene tutt’ora, in modo consapevole e che considero irrevocabile.

Fin dal primo momento in cui sono stato nominato dal Coordinatore provinciale Ciro Argese ( vedi l’allegata comunicazione di nomina che lascio a disposizione della stampa per la pubblicazione e l’evidenza ), ho inteso il mio ruolo come servizio al mio Partito e al mio paese, non per scopi personali come apparso di recente sulla stampa per voce del presidente di circolo ( così denominato in una riunione tenutasi a Ceglie Messapica nell’ufficio del coordinatore provinciale Ciro Argese ), Maurizio Drazza.

Che in politica si possa cambiare idea (leggesi Drazza), lo considero un fatto di democrazia, ma è ancora più democratico rispettare il mandato ricevuto dagli elettori, ed io ho chiesto ed ho ottenuto consensi per me e per il Sindaco Renna e dovessi cambiare idea dichiaro sin da subito, che mi dimetterei.

Pertanto, ai miei isolazionisti, dico che una stretta di mano con l’allora candidato ora attuale Sindaco Renna aveva ed ha un valore ieri e a maggior ragione oggi.

Ho sempre preferito ascoltare piuttosto che parlare, cercando di cogliere le
opinioni, ma anche gli stati d’animo, di quanti condividono con me il senso di appartenenza ad una comunità.

E con il massimo dell’umiltà ho perseguito a mia volta una visione della politica in cui valori e idee avessero la predominanza su interessi e ambizioni.

Vedo al contrario protrarsi un istinto di autodistruzione tra i vari corpi del Partito; si assumono decisioni senza interpellare gli attori, ci si estranea dal contesto politico e sociale, rafforzando l’idea molto presente nel paese, che si è delle semplici marionette eterodirette.

Esco sbattendo la porta da ALTERNATIVA POPOLARE, un gruppo ormai esangue e autoreferenziato, ma continuo a fare politica con le persone che mi stanno intorno e con le quali intendo costruire un percorso politico che mi collochi organicamente nel campo dei moderati.

Questa scelta la compio proprio come risposta ai silenzi assordanti con cui la direzione provinciale di ALTERNATIVA POPOLARE ha trattato l’argomento. Cordiali saluti.

Arch. Giuseppe Di Taranto

(Consigliere e Assessore al Comune di San Pietro Vernotico)”​

 

No Comments