February 1, 2023

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Parziali: 21-17, 32-30, 47-52, 70-83
G.T. Group Pistolia: Brown 21, Cinciarini 1, Williams 15, Mastellari n.e., Milbourne 11, Filloy 7, Severini n.e. Bianchi n.e., Magro n.e., Hall 8, Johnson 7. Coach: Moretti.
Enel Brindisi: Pullen 26, Harper 6, James 4, Calò n.e., Bulleri 6, Cournooh, Altavilla n.e., Denmon 24, Zerini 1, Turner 3, Mays 13. Coach: Bucchi
Arbitri: Lazzarini, Biggi, Calbucci

 

pullen-pistoiaDopo la facile vittoria di Eurochallenge, Brindisi si rituffa in campionato e conquista subito due punti a Pistoia.

Lo fa grazie ad una gestione intelligente e tenace che permette di vincere con grande carisma e freddezza, una gara partita male (13-3) e riacciuffata grazie alla classe dei singoli e, soprattutto, ad una grande difesa.

Anche se Pullen e Denmon hanno realizzato punti fondamentali per la vittoria, il maggior merito per la vittoria va ascritto all’enorme spirito di squadra, alla forza di un gruppo che ha saputo superare l’avversità dell’infortunio di Simmons con l’impegno, l’abnegazione ed il sudore della maglia.

Ed ora, con l’arrivo di Michael Eric (confermato da Marino al termine della gara), Brindisi potrà tornare ad aspirare ad un campionato di vertice.

 

La gara.

Brindisi parte con Pullen, Denmon, Turner, James e Mays. Pistoia risponde con Brown, Williams, Milbourne, Hall e Johnson.

L’avvio dei toscani è devastante: in poco più di tre minuti di gioco è 13-3 e Bucchi è costretto a fermare l’incontro per il primo time-out e cambiare Mays con Zerini.

La mossa ha l’effetto di riportare equilibrio sul parquet di gioco e Brindisi, dopo essere stata anche a -11, rosicchia velocemente quasi tutto il distacco e grazie alle iniziative offensive di Pullen, Denmon e James rientra decisamente nel match (18-17). A fine periodo è 21-17 grazie ad un gioco da tre punti di Filloy.

 

L’avvio del secondo quarto è il festival degli errori: in tre minuti e mezzo Brindisi e Pistoia realizzano pochissimi punti (24-19). Poi l’Enel ingrana la marcia facendo leva su una difesa intensissima. Valgano due dati per tutti: nel secondo periodo Pistoia realizza appena 11 punti e lo fa quasi esclusivamente dalla lunetta (se si esclude un tap in di Williams a 30” dal riposo).

In attacco Brindisi non è sempre fluida ma, nella fase centrale del tempino, ha il merito di essere più presente e pratica degli avversari, grazie soprattutto a Pullen che si carica gran parte dell’iniziativa offensiva. Infatti, grazie proprio a Pullen e a Mays gli ospiti vanno a -1 (24-23 al 5′), poi è sempre Pullen, a 4′ dal riposo lungo, a realizzare la tripla del pareggio (26-26); infine è Harper a regalare il vantaggio (26-28).
Solo nell’ultima fase del periodo, Pistoia trova i punti per andare negli spogliatoi con il risicato margine di +2 (32-30).

 

Al rientro in campo Pistoia si porta a + 6 (36-30) ma una tripla di Pullen suona la carica per Brindisi ed un break di 15-3 fa si che a metà periodo gli ospiti siano a +4 (39-43) e a 4’10” raggiungano il massimo vantaggio di 6 punti. L’Enel continua a difendere alla grande ma i padroni di casa hanno dalla loro il pubblico del PalaCarrara che carica gli atleti nei momenti di maggiore difficoltà. E così nascono i canestri di Cinciarini e Milbourne che ridanno fiato alle speranza pistoiesi (45-47).

Brindisi, comunque, tiene duro ed una tripla di Turner regala il vantaggio di 57-52 che chiude il penultimo periodo.

 

L’ultimo quarto si apre con l’artiglieria pesante (quattro bombe, due a testa, con quelle brindisine portano entrambe la firma del “toscano” Bulleri), poi Pistoia riporta il punteggio in parità grazie ai canestri di Johnson e Hall (58-58). Bucchi chiama time out e spezza il ritmo dei biancorossi. Al rientro, infatti, Denmon, Harper, Mays e Pullen operano un importante break di 8-2 che porta Brindisi a +6 a 4′ dal termine.
E’ su questo vantaggio che Brindisi costruisce la vittoria anche se fondamentali ai fini del risultato finale sono le due triple consecutive realizzate da Denmon che regalano all’Enel il +9 ad 1′ dal termine. Finisce e adesso si torna a Brindisi dove martedì si disputerà l’ultima gara del primo turno di Eurochallenge.

 
Angela Gatti
Pubblicato il: 13 Dic, 2014 @ 23:07
Clicca qui per risultati e classifica

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com