December 5, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

E’ davvero sconcertante dover commentare le farneticanti dichiarazioni a mezzo stampa dai massimi esponenti della CGIL e di autoreferenziali Forum in riferimento alla vicenda dormitorio- affermano. Le opposizioni di centro destra oltre ad aver dato la propria disponibilità alla risoluzione del problema avevano allo stesso tempo il dovere morale ed istituzionale di denunciare le situazioni di degrado e di drammatica emergenza igienico sanitaria e di sicurezza in cui versava la struttura del dormitorio dove gli ospiti erano costretti a vivere nel silenzio e nell’omertà proprio di coloro i quali oggi ci accusano di razzismo, intolleranza e xenofobia.

 

Neanche le sollecitazioni del prefetto e del Questore sulle responsabilità dell’Amministrazione comunale, tenuta a garantire il controllo degli accessi e le relative condizioni di vivibilità, sono servite a intraprendere iniziative decisive alla reale risoluzione del problema; si è preferito tapparsi gli occhi e lasciare nel degrado assoluto gli ospiti del dormitorio.

 

La preoccupazione della CGIL e di questi Forum e Associazioni rappresenta l’evidente e pervicace interesse verso una problematica che evidentemente garantisce una visibilità sindacale e associativa che non si riscontra con la stessa attenzione sulle decine e decine di famiglie brindisine che vivono in auto, o sulle panchine della stazione o sotto i ponti della Città.

 

Per non considerare i mancati introiti economici spettanti all’Amministrazione in relazione al Regolamento sul dormitorio emanato in data 28/12/2017 dal Commissario prefettizio che prevedeva e prevede la corresponsione di euro 2,50 al giorno per ogni ospite mai richiesto dalla passata gestione commissariale tanto meno dall’attuale Amministrazione con mancati introiti per circa 80.000 euro (considerando 80 ospiti tanti quanti ne prevede il Regolamento ma sappiamo molto bene che le presenze sono oltre 200). Ad oggi, considerando che gli interventi sul dormitorio da parte dell’Amministrazione sono costati all’incirca 250.000 euro dalla giunta Consales in poi, la Città tra mancati incassi e spese di manutenzione ordinaria e straordinaria ha pagato un costo di oltre 300.000 euro ciononostante le condizioni igienico sanitarie e di sicurezza sono peggiorate sempre di più, determinando una emergenza sociale non degna di una società civile.

 

 

 

COMUNICATO STAMPA A FIRMA DI
Massimiliano Oggiano (Capogruppo FdI vicepresidente del Consiglio Comunale di Brindisi)
Ercole Saponaro (Consigliere comunale Lega Puglia per Salvini)
Luciano Loiacono (Consigliere comunale Idea)

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com