October 3, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il ministero delle Politiche agricole, avendo riconosciuto lo stato di calamità su Fasano per gli eventi calamitosi del 2005-2006, quando sul territorio si abbatterono piogge alluvionali di notevole intensità, ha definito le varie procedure assegnando al Comune di Fasano, tramite le determinazioni necessarie della Regione e della Provincia brindisina, 304.636,94 euro.

«Un ristoro più che dignitoso per i nostri agricoltori che da quegli eventi alluvionali subirono danni, chi alle colture, chi alle strutture aziendali – afferma il sindaco Lello Di Bari -; in un momento difficile come quello che l’economia, anche agricola, sta attraversando, questi fondi possono rappresentare una discreta boccata d’ossigeno per i nostri agricoltori, il cui lavoro meritorio – sottolinea Di Bari -produce ricchezza non soltanto per sé stessi e le loro famiglie ma anche per il territorio che, dalle produzioni tipiche, si fa interessante vetrina turistica; e quando parlo di produzioni tipiche, penso al pomodoro “regina”, alle cime di rapa, all’olio extravergine d’oliva che da oggi, grazie alla nostra adesione alla rete nazionale “Città dell’olio”, e fino al 10 marzo è in esposizione all’importante Fiera internazionale di Trieste, al cocomero barattiere ed a tutte le altre colture – argomenta il sindaco – che fanno grande la nostra agricoltura».

 

Nello specifico del finanziamento accordato, 288mila euro serviranno al risarcimento-danni subiti da 77 aziende locali e riferibili all’alluvione del 2005, mentre la restante parte, pari a 16.636,94 euro ristoreranno 2 aziende, in riferimento ai danni subiti nel 2006 da altri eventi alluvionali. «Giusto il tempo di predisporre gli atti e di mettere mano alla fase procedurale necessaria – afferma il sindaco –, nei prossimi giorni liquideremo la somma alle aziende riconosciute danneggiate con il più classico dell’accreditamento dei fondi sul conto corrente di ciascuna azienda.

In ogni caso, colgo l’occasione per invitare gli agricoltori danneggiati dalle alluvioni del 7 e dell’8 ottobre scorsi a far pervenire al Comune entro il prossimo 24 marzo, la richiesta di risarcimento per i danni patiti alle colture o alle strutture aziendali».

 

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FASANO

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com