September 30, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email


Rapina in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Con queste accuse i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia   di San Vito dei Normanni, unitamente ai militari della Compagnia Guardia di Finanza di Ostuni, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, Giuseppe Remitri, 27 anni, Giovanni De Benedictis, 23 anni e Vincenzo Ruggiero, 21 anni, tutti di Brindisi.

 

Verso le ore 19.30 di eri, due dei tre, con volto travisato da passamontagna ed armati di taglierini, si sono introdotti nel supermercato “Dok”, in San Michele Salentino, e sotto la minaccia dell’arma, si sono fatti consegnare da un dipendente l’incasso ammontante a 270 €, dandosi successivamente alla fuga a bordo di una Hyundai Atos.

 


Le ricerche sono state diramate immediatamente alle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e alla Compagnia della Guardia di Finanza di Ostuni. Poco dopo, l’autovettura è stata avvistata mentre faceva ingresso nel centro abitato di Carovigno da due pattuglie della Guardia di Finanza di Ostuni.

 

Dopo un rocambolesco inseguimento, i rapinatori sono stati fermati all’altezza del distributore di carburanti ENI. Immediatamente dopo, sul posto sono giunte altre pattuglie di Carabinieri e Guardia di Finanza a supporto.

 

 


I giovani, sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso della somma di denaro asportata nel supermercato, che poi è stata restituita all’avente diritto, passamontagna e taglierini adoperati nonché una pistola giocattolo priva di tappo rosso, il tutto sottoposto a sequestro, unitamente all’autovettura.

 

 

La sinergia attuata da un consolidato protocollo operativo tra Carabinieri e Guardia di Finanza ha permesso nel giro di pochi minuti la felice risoluzione del caso. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti nel carcere di Brindisi.

No Comments