October 5, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

In relazione ad alcuni articoli apparsi sugli organi di informazione circa la presunta chiusura dell’Ufficio del Giudice di pace di Fasano, come da decreto legislativo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso febbraio, Renzo De Leonardis, assessore al Contenzioso ed Affari legali, chiarisce che «l’Amministrazione comunale, d’intesa col Comune di Cisternino, ha fatto tutti i passi necessari, nell’ultimo anno e mezzo, per scongiurare la chiusura dell’Ufficio.

Purtroppo, l’attesa di direttive ministeriali dettagliate circa il mantenimento degli uffici dei Giudici di Pace ha creato, con il passare delle settimane, un ginepraio di interpretazioni, tutte evidentemente fuorviate dalla carenza di notizie certe sull’argomento». L’assessore De Leonardis sottolinea che il decreto del mese scorso si limita «a riportare l’elenco degli Uffici già tagliati dal precedente provvedimento normativo del 2012 (praticamente tutti tranne quelli dei capoluoghi di Provincia), al netto delle richieste di accorpamento successivamente avanzate dai Comuni e noi, come si ricorderà, abbiamo avanzato al ministero proprio la richiesta di accorpamento Fasano-Cisternino con l’impegno alla relativa assunzione di tutti i costi di gestione dell’Ufficio del Giudice di pace.
Per un eccesso di zelo, su mia espressa sollecitazione, con apposita raccomandata inviata ad ottobre scorso dal capo dell’Avvocatura comunale Ottavio Carparelli al ministero della Giustizia, si richiedevano aggiornamenti sul punto. La mancanza di risposta scritta a tale comunicazione evidenzia come, allo stato, il Ministero – chiarisce l’assessore De Leonardis – non abbia assunto alcuna determinazione precisa anche se, da informazioni assunte per le vie brevi, parrebbe che la richiesta di Fasano e Cisternino sia stata ritenuta idonea e sarà seguita, così come in tutt’Italia entro la data del 29 aprile 2014, da un piano particolareggiato che indichi tempi e modalità di trasferimento e formazione del personale; solo allora, dunque, il Comune di Fasano potrà procedere ad individuare formalmente il personale da distaccare così come altrettanto dovrà fare Cisternino».

L’assessore De Leonardis ricorda tutti i passi fatti per scongiurare la soppressione dell’Ufficio del Giudice di pace di Fasano, a cominciare dalla delibera di giunta del 23 marzo di due anni fa con la quale si manifestava la volontà del Comune di Fasano al mantenimento dell’Ufficio del Giudice di pace in città, all’accollamento delle spese di funzionamento ed erogazione del servizio, nonché ad individuare il personale amministrativo da collocare nello stesso Ufficio, nella misura massima di due unità. Tutto ciò, a condizione che analogo impegno fosse formalmente e tempestivamente assunto e/o espresso dal Comune di Cisternino che, con analoga delibera di giunta del 3 aprile successivo, assunse stesso impegno; così che i due sindaci, Lello Di Bari e Donato Baccaro il 24 aprile dello scorso anno inviavano formale istanza al ministero della Giustizia, ai sensi dell’art. 3 (comma 2) del decreto legislativo n. 156 del 2012, con cui ribadivano l’indirizzo politico delle proprie Amministrazioni e dichiaravano “espressamente e/o esplicitamente di assumere gli impegni relativi alle spese, al personale amministrativo ed all’erogazione del servizio giustizia” (come si legge in quella lettera). «Tralasciando in questa sede ogni commento sull’iniquità di tale disposizione normativa, che ha scaricato ogni responsabilità sulle già afflitte Amministrazioni locali – sottolinea l’assessore De Leonardis – mi preme ribadire come i Comuni di Fasano e Cisternino, ad oggi, abbiano ossequiato ogni obbligo prescritto ex lege e, pertanto, sono semplicemente in attesa di ricevere disposizioni circa i tempi e le modalità di esecuzione degli accorpamenti. In ogni caso, auspico per il futuro la massima lealtà di tutte le parti coinvolte nel collaborare al buon esito della procedura in oggetto».


COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FASANO

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com